Lazio, Diaconale porge la mano a Rezza: «Lo invito allo stadio»

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo le schermaglie di questi giorni, il portavoce della Lazio mette la parola fine alla querelle con un gesto signorile

In questi giorni ha fatto molto discutere la querelle tra il professor Rezza ed il portavoce della Lazio Diaconale: chi ha detto che l’argomento è futile per il momento che stiamo vivendo e chi ha sentenziato per l’una e per l’altra parte.

Alla fine tutto si è concluso al meglio oggi, davanti i microfoni di Radio Kiss Kiss. Il braccio destro di Lotito ha dichiarato: «“È un piacere parlare con il dottore così abbiamo la possibilità di chiarire e così ne approfitto anche per invitare Rezza, romanista doc, a una partita della Lazio. Perché il calcio deve unire, non dividere. Magari non al derby». Poi la parola è passata all’epidemiologo: «In fase di lockdown completo il campionato non si può riaprire. Naturalmente riaprirlo significherebbe riaprirlo in totale sicurezza, certamente non dovrebbe esserci il pubblico, perché sarebbe un rischio. Il punto è che parleremmo di campionato a porte chiuse. Purtroppo ci chiediamo se in questo momento se siamo pronti ad affrontare una fase 2. I casi di contagio sono in calo, ma bisogna valutare tutto con il passare dei giorni. Il lockdown è proseguito proprio per non rischiare esplosioni di casi. Dunque bisogna aspettare».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy