Diaconale: «Vogliamo far ritornare la gente allo stadio. Inzaghi? Sta dimostrando il suo valore»

diaconale lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Diaconale ha parlato della sua esperienza biancoceleste e annuncia: «Obiettivi? Vogliamo tornare in Europa»

Il direttore della comunicazione biancoceleste, Arturo Diaconale, ha rilasciato un’intervista al portale since1900.it. Tante tematiche toccate dal giornalista che si è soffermato sul momento di forma della squadra: «Sicuramente stiamo attraversando un buon momento, la vittoria nel derby ci ha dato energie positive. Abbiamo un pubblico che ci sta sostenendo alla grande, un allenatore molto preparato e dei giocatori che stanno facendo prestazioni di altissimo livello. Inzaghi sta dimostrando il suo grande valore. È uno dei migliori allenatori italiani in questo momento, sicuramente il più bravo tra i giovani. Vedo come lavora con il suo staff ed è una garanzia».

Diaconale ha ricordato il suo arrivo: «Io non ho cambiato nulla. Ho lavorato e sono stato aiutato sia da un gruppo in gamba, sia dall’allenatore e anche dalla presenza di Angelo Peruzzi. Abbiamo contribuito a migliorare una realtà che era già forte di suo. Quest’estate Tare ha fatto delle scelte che si sono rivelate più che giuste. Stiamo continuando a crescere anche grazie ai tifosi che stanno tornando allo stadio. Il clima è più disteso per merito di tutti e questo è fondamentale. La vittoria al derby? È stata una forte emozione. Era da tanto che la Lazio non batteva la Roma. La soddisfazione più grande è stata quella di vedere una squadra maturata in grado di reggere il confronto con tutti».

Sugli obiettivi stagionali: «L’obbiettivo è quello di tornare in Europa, che sia Champions o Europa League lo vedremo alla fine. Abbiamo grandi potenzialità, dobbiamo pensare partita per partita e poi tireremo le somme. I tifosi? Noi vogliamo far ritornare i tifosi allo stadio. Il nostro desiderio è che crescano nuove generazioni di tifosi laziali attraverso i valori della civiltà e della responsabilità. La squadra ha bisogno dei tifosi e i tifosi hanno bisogno di una squadra. Chi sceglie di non entrare allo stadio sicuramente lo fa con grande sofferenza» 

Sullo stadio: «Noi abbiamo già presentato il nostro progetto, deve essere ancora esaminato e trattato. L’idea di fare due stadi legati al calcio, uno a Roma Nord e l’altro a Roma Sud, è fondamentale per la ripresa e lo sviluppo di questa città».

Infine un commento sulla Primavera di mister Bonatti: «Anche per quanto riguarda la Primavera c’è la consapevolezza della propria forza e potenzialità seguendo le orme della prima squadra. Ci sono tanti giovani promettenti e uno staff che lavora sodo. Le scelte dell’allenatore sono state coraggiose ma allo stesso tempo si sono dimostrate di importanza assoluta. I giovani sono il futuro del nostro calcio e puntare su di loro è fondamentale per le crescita di questo sport. Noi vogliamo diventare un top club europeo. Ottenere grandi risultati e far tornare i tifosi allo stadio sono i nostri obiettivi principali. Ci sono dei modelli da cui prendiamo spunto. Ci sono tante differenze tra il calcio italiano e gli altri campionato. Noi siamo già una realtà solida in piena crescita che vuole ottenere grandi risultati»