Da incognite a pilastri: Strakosha e Luis Alberto esordirono in A contro il Milan, domani vogliono batterlo

Lazio-Parma
© foto www.imagephotoagency.it

Da perfetti sconosciuti a certezze: Strakosha e Luis Alberto sfidano la squadra contro la quale hanno esordito in A con la Lazio

Da quel 20 settembre 2016 ad oggi la Lazio di Inzaghi ha accumulato trofei in bacheca, esperienza internazionale, credibilità in campo nazionale, ma soprattutto ha scalato posizioni in classifica, fino a poter lottare per i posti più nobili della graduatoria.

A livello di singoli, esponenziale la crescita di Strakosha – divenuto titolare fisso della squadra tra i pali – e del “Mago” Luis Alberto, che da incognita prossima al ritiro dal calcio si è trasformato in un pilastro dello scacchiere inzaghiano. Domani sera l’albanese sarà il guardiano dei pali biancocelesti e il 10 tornerà nel ruolo di seconda punta con cui è esploso in biancoceleste.

Entrambi sfideranno la squadra contro cui hanno esordito al Meazza in Serie A ormai quasi quattro anni fa in occasione di una sfortunata sconfitta per 2-0 maturata in virtù delle reti di Bacca e Niang.