Coronavirus, Giordano: «Giusto rinviare Euro 2020. Playoff? Solo se necessario»

giordano
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex biancoceleste ha parlato della decisione presa dalla UEFA e delle conseguenze che si avranno sulle competizioni nazionali

L’emergenza Coronavirus sta mettendo in ginocchio tutta Europa e per questo la UEFA ha deciso, in accordo con le varie leghe europee, di rimandare gli Europei al prossimo anno. A parlare della decisione presa c’è anche Bruno Giordano che ha detto la sua ai microfoni di TMW Radio:

«Sono d’accordo con questa decisione. Era l’unico torneo che deve cominciare. Si doveva rimandare, per non penalizzare i campionati e le Coppe interrotte ora. E’ più semplice finire questi e rimandare l’Europeo. Qualcosa si doveva sacrificare». 

Rinviata la competizione europea al 2021, ci sarà tempo di portare a termine i campionati già iniziati. L’ex biancoceleste ritorna sull’idea playoff e playout:

«È un caso eccezionale. Se non c’è tempo per fare le 12 giornate, è normale fare playoff e playout. Lo scudetto però dovrebbe riguardare le prime 4, non le prime 8. Una formula del genere riesci a gestirla meglio se lo sai da inizio stagione. Quando te la trovi in una situazione speciale come questa, puoi stravolgere un’annata programmata. Ma alla fine ogni società deve rimetterci qualcosa. Non puoi trovare la formula adatta per tutti». 

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy