Emergenza Coronavirus, Malagò: «Stiamo insieme alle scelte prese dal Governo»

Malagò
© foto www.imagephotoagency.it

Il Presidente del CONI è intervenuto ai microfoni di Sky prima di Roma Lecce per alcune novità sul virus che sta bloccando la Serie A

Per colpa dell’epidemia che sta mettendo in ginocchio l’intera comunità mondiale, alcune partite della Serie A oggi sono state rinviate.

Il Corona Virus è arrivato in Italia, specialmente in Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna. Nel pre partita di Roma-Lecce è intervenuto ai microfoni Sky il presidente CONI Gianni Malagò, che ha commentato così la situazione:

«Io penso che in questo momento il mondo dello sport non debba andare per conto proprio. Deve essere allineato e in piena condivisione con le disposizioni dell’autorità vigilante, in primis il governo. Nella nottata di ieri sera, con questo decreto, ci siamo adeguati. E siamo convinti che questa valutazione sia la più giusta. Era una delle ipotesi. Ma sarebbe stato profondamente sbagliato, non corretto, anticipare le mosse del governo. Poi non c’è solo il calcio, ci sono stante manifestazioni coinvolte. Il discorso di giocare a porte chiuse è stato preso in considerazione. Ma ci sono due problematiche: la prima è che l’Inter ha venduto 70 mila biglietti per il Ludogorets, quindi la società dovrebbe risponderne a livello economico; poi se a poche ore da una partita con così tanti tifosi, decidi di chiudere lo stadio… Crei un grande problema di ordine pubblico. Vanno fatte delle valutazioni».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy