Coppa Italia, due juventini si infiltrano tra gli steward. Falange amputata per un laziale

tifosi lazio-nizza
© foto Lazio News 24

Non sono mancati gli episodi condannati col daspo in questa finale. Falange amputata per un biancoceleste durante una rissa

Finale tra Juventus-Lazio. In una serata così carica di tensione, tutto è funzionato perfettamente. Prima e dopo il match. Come riporta Romatoday, gli episodi che hanno minato alla sicurezza, però, non sono mancati. Fuori dallo Stadio, nei momenti precedenti al fischio di inizio, un uomo ed una donna hanno cercato di fingersi steward indossando la pettorina numerata. I due – tifosi juventini – sono stati denunciati per per usurpazione di funzioni pubbliche a loro il Daspo per due anni. Altri due bianconeri hanno rimediato una denuncia per aver scavalcato le protezioni tentando di evitare i controlli, sanzione amministrativa – invece- per un tifoso che si è presentato col biglietto di un altro. Sponda biancoceleste, un supporter ha aggredito un avversario tra i distinti sud e la Tevere. Un’altra rissa si è generata al termine della partita dove un laziale ha subito l’amputazione di una falange e poi trasferito in ospedale, altri cinque rischiano l’allontanamento forzato dallo stadio.

Articolo precedente
strakoshaStrakosha, Tounkara, Patric, Lombardi e Milinkovic: «Questo pubblico ci ha lasciati senza parole. Siamo orgogliosi, testa alta!»
Prossimo articolo
lazio tifosi finale coppa italia supercoppa italianaUn pubblico ritrovato e un ambiente in festa. Ammirate ed applaudite: la vera vittoria si materializza in Curva Nord