Connettiti con noi

Hanno Detto

Conferenza Felipe Anderson: «Ripartiamo dal finale della scorsa stagione, l’obiettivo è…»

Pubblicato

su

Conferenza stampa Felipe Anderson: le parole del brasiliano dal ritiro di Auronzo di Cadore

Tocca a Felipe Anderson aprire la serie di conferenze stampe dal ritiro di Auronzo di Cadore. Il brasiliano ha risposto alle domande dei giornalisti in vista dell’inizio della nuova stagione. Lazionews24.com ha seguito LIVE la conferenza dell’esterno.


 STATO DI FORMA – «Io sto molto bene, sono motivato. I compagni sono carichi e felici, sono giorni difficili di lavoro, ma sappiamo cosa fare. Lavoriamo con serenità per ciò che abbiamo imparato nella scorsa stagione».

MARCOS ANTONIO – «Tanti amici sono andati via, ma è il calcio. Siamo abituati, gli auguro il meglio, ma ora pensiamo ai nuovi. Marcos è un bravo ragazzo, ha tanata voglia di lavorare, imparare. allenarsi il prima possibile».

COME MIGLIORARE – «Lo scorso anno ci abbiamo messo un po’ ad imparare, alla fine si è vista la mano di Sarri nei movimenti. Ci sarà qualcosa da aggiungere, ma adesso siamo motivati, dobbiamo togliere gli errori per fare grandi cose. Non parliamo di obiettivi, ma dobbiamo andare a giocare pensando di poter comandare la partita. Vogliamo stare il più in alto possibile e vincerle tutte».

CONTINUITà PERSONALE – «Ci saranno sempre critiche, ma sono abituato. Guardo quello che faccio e i numeri, ci sono partite in cui si può fare meglio e crescere».

PIOLI E SARRI – «Un paragone tra i due? Difficile, perchè quando ero qui con Pioli avevo una mentalità diversa, sono passati anni e il gioco è diverso. Sarri vuole pressare sempre alto e comandare la partita, lo sforzo anche è diverso, Con Pioli aspettavamo e gestivo meglio le energie, qui gestiamo di più le energie con la palla».

APPELLO AI TIFOSI – «Vi voglio ringraziare per l’affetto dell’anno scorso. Oggi possiamo ricominciare a fare quello ci piace, stando insieme. Io e i giocatori vi invitiamo a stare con noi in tutte le partite, abbiamo bisogno di voi».