Connettiti con noi

Hanno Detto

Castroman: «La Lazio di Sarri è più forte della Roma»

Pubblicato

su

Castroman è convinto che la Lazio di Sarri sia più forte della Roma, tuttavia il Derby resta sempre una gara priva di logica

Castroman ha parlato nel match program del Derby di domani:

SUI RICORDI DEL DERBY – «Ho solo ricordi bellissimi del derby di Roma. È una stracittadina particolare: è una gara magnifica, noi calciatori sapevamo che vincere quella partita era un pò come vincere lo scudetto. Anche quando la stagione non andava bene, il derby poteva rappresentare il riscatto dell’annata. La partita con la Roma era considerata a parte rispetto alle altre, era una partita speciale ed i tifosi la rendevano ancora più bella grazie a delle coreografie bellissime. Dentro lo stadio la spinta dei tifosi era fortissima, per me è stato un derby importante come quello tra Boca e River, la città si paralizza allo stesso modo».

SUL GOAL ALL’ULTIMO MINUTO NEL DERBY – «Quel goal ci rimise in gara all’ultimo minuto. Se la Roma avesse vinto quella partita, avrebbe praticamente vinto già lo scudetto. Sarebbe stato brutto vedere il giro di campo di festeggiamenti della Roma dopo un derby. Quando sono entrato stavamo perdendo 2-0 e nella mia testa c’era solo il pensiero di segnare. Dovevamo pareggiare a tutti i costi quella gara. Segnai un bellissimo goal, presi il pallone con l’esterno destro ed il pallone è uscito come un missile verso la porta, nemmeno riuscì a fermarlo. Visto dalla mia prospettiva sembrava che il pallone non entrasse mai in porta, quei secondi sono stati incredibili e mi vengono ancora i brividi. I miei compagni mi portarono sotto la curva. ma io ancora non mi ero reso conto di quello che avevo fatto. Dopo venti anni mi chiamano ancora alcuni tifosi della Lazio, quella rete è rimasta nel cuore di tutti: solo ora sto capendo cosa è successo quella sera».

SUI DERBY DI ROMA – «I derby di Roma sono sempre speciali e non si sa mai come andrà a finire. Ora più che mai la Lazio è più forte della Roma, ma le stracittadine si devono giocare e vincere. È una partita diversa e speciale per tutti. Quando si gioca un derby il cuore batte sempre più forte ed ogni sensazione può rovesciarsi completamente dopo 90 minuti. Spero che la Lazio vinca perchè il mio cuore si è fermato a Roma: i tifosi biancocelesti mi hanno fatto sentire speciale. Ho avvertito sensazioni uniche. La Lazio ed il Velez sono le due squadre che mi hanno accolto alla grande, così come i tifosi. Mi sento sempre a Roma, in ogni derby e in ogni partita. Mi immagino di essere lì provando a mettere con lo spirito il pallone in porta per far vincere la Lazio».