Caso Vecino, due motivi alla base dell'esclusione. E la sua reazione... Il retroscena
Connettiti con noi

News

Caso Vecino, due motivi alla base dell’esclusione. E la sua reazione… Il retroscena

Pubblicato

su

Caso Vecino, due motivi alla base dell’esclusione. E la sua reazione… Il retroscena sulla mancata convocazione per Lazio-Genoa

Il Messaggero stamani spiega così l’esclusione di Matias Vecino per motivi disciplinari dall’elenco dei convocati della Lazio per la gara di Coppa Italia con il Genoa.

Il centrocampista uruguagio avrebbe avuto modi e toni spiacevoli con lo staff tecnico in un confronto con lo staff tecnico, dopo l’esclusione dalla sfida contro il Cagliari. Sabato non era piaciuto nemmeno il suo ingresso in campo nei sette minuti finali dell’Olimpico, ai fini del mantenimento dell’1-0. Il giocatore, inizialmente rimasto contrariato, avrebbe poi accettato la decisione del club in silenzio. Per lui quindi semplice allenamento in solitaria in mattinata e niente rifinitura di gruppo. La speranza è che lo strappo possa essere ricucito presto perché Vecino è una pedina chiave per Sarri.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.