Connettiti con noi

News

Caso tamponi, la colpa è soprattutto dei medici. Lotito invece…

Pubblicato

su

La Gazzetta dello Sport fa il punto sul caso tamponi, andando a imputare la colpa maggiore ai medici Pulcini e Rodia

Sulle pagine de La Gazzetta dello Sport, l’approfondimento sul caso tamponi che ha coinvolto la Lazio. Secondo il noto quotidiano, i biancocelesti sono stati giustamente condannati, ma la colpa è da ricercare maggiormente nei medici Pulcini e Rodia, inibiti per un anno. Il presidente Lotito avrebbe potuto non sapere del mancato avviso dei positivi alla ASL, anche se avrebbe dovuto impedire il loro utilizzo. Per questo motivo, il patron è stato squalificato per 7 mesi e non 13 come chiedeva la procura federale.

Le spiegazioni della Lazio su tutto il resto non hanno convinto il Tribunale, e il fatto che le positività siano emerse durante un controllo UEFA non riduce le responsabilità del mancato avviso alla ASL. La prossima puntata sarà il processo d’appello.

Advertisement