Connettiti con noi

Campionato

Caro biglietti, Lotito pensa a prezzi più bassi per ripopolare l’Olimpico

Pubblicato

su

La Lazio giocherà tante partite in casa nell’ultimo tratto di stagione e Lotito vuole ripopolare l’Olimpico. I dettagli

La Lazio conta sull’effetto Olimpico per riprendersi l’Europa. Il calendario propone ben sette partite su dieci nello stadio amico (Venezia, Roma, Sassuolo, Torino, Milan, Sampdoria e Verona) , che può divenire un fattore in questo caldo finale di stagione.

Come riporta Il Tempo, contro il Venezia sono stati staccati solamente 11.500 biglietti ma ci sono ancora tre giorni pieni per avere un supporto maggiore dai tifosi (prezzi popolari) anche se pesa la scelta della Lega Calcio di posticipare il match e non farlo disputare la domenica pomeriggio. Meglio va per il derby che sarà in trasferta ma, domenica 20 marzo, la banda di Sarri potrà contare sul sostegno già certo di 13.000 sostenitori (rimangono solo 1000 distinti nord est a disposizione). Il club sta valutando se proporre dei mini abbonamenti per le ultime cinque gare all’Olimpico che si disputeranno ad aprile e maggio ma, in ogni caso Lotito è intenzionato a riproporre prezzi bassi (curva a 10 euro, Tevere a 20) per provare a riempire uno stadio che durante i mesi invernali è stato piuttosto freddo complice anche pandemia, restrizioni e crisi economica. La media è stata di 21.000 spettatori, la Lazio è quinta in Italia dietro a Inter, Roma, Milan e Napoli.