Connettiti con noi

Campionato

Capienza stadi, Bassetti: «Una scelta difficile da capire»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

La decisione sulla capienza degli stadi fa molto discutere. Questo il pensiero del virologo Matteo Bassetti

La decisione sulla capienza degli stadi fa molto discutere. Questo il pensiero del virologo Matteo Bassetti, rilasciati ai microfoni di Radio Anch’io Sport:

«Un errore limitare a 5.000 tifosi l’accesso negli stadi. È’ difficile da digerire per chi è vaccinato. È l’ennesimo modo per colpire il calcio, come le discoteche e i luoghi del divertimento senza una logica. Gli stadi se si seguono le regole sono luoghi sicuri. Mi sembra un atteggiamento cervellotico della gestione di questa fase della pandemia. La verità è che purtroppo Omicron, meno aggressivo, non ha soppiantato la Delta. La pancia è andata a prevaricare la testa. I vaccini? I calciatori devono essere vaccinati, anche per dare un esempio. Il calcio è un settore in cui dovrebbe essere obbligatorio, perché è un lavoro a rischio di contagio. Per i calciatori vaccinati, poi, il Covid diventa poco più di una influenza».

Advertisement

News

Advertisement