Calisti: «Ho visto una Lazio motivata e con la voglia di vincere e di lottare su ogni pallone»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Calisti: «Ho visto una Lazio motivata e con la voglia di vincere e di lottare su ogni pallone»

Pubblicato

su

Calisti: «Ho visto una Lazio motivata e con la voglia di vincere e di lottare su ogni pallone». Le parole dell’ex giocatore

Intervenuto ai microfoni di Radio Incontro OlympiaErnesto Calisti ha analizzato il momento della Lazio e la gara contro il Bayern Monaco, dedicando tanto spazio anche ai singoli, alcuni di questi in crescita:

PAROLE– «Ho visto una Lazio decisamente migliore, una squadra motivata e con la voglia di vincere e di lottare su ogni pallone, con tante palle gol create. Il Cagliari qualche problemino ce l’ha creato ma questa partita ha sicuramente regalato tante note positive. L’assenza di Zaccagni è un’assenza pesante, salta sempre l’uomo e crea sempre la superiorità numerica ma i sostituti stanno facendo bene. Gila in questo momento mi sembra il miglior difensore che ha la Lazio, una piacevolissima sorpresa e merita sicuramente di giocare al fianco di Romagnoli anche se Patric naturalmente ha sempre fatto bene. A Cagliari mi è piaciuto molto anche Hysaj, la Lazio deve ritrovare il miglior Luis Alberto ora ».

ATTACCO– «Per Immobile è fondamentale mettere minuti sulle gambe, vedo che scatta e allunga con sicurezza e questo è un buon segnale, poi fa sicuramente molto bene Sarri ad alternarlo con Taty e cercare di gestirlo al meglio, il cambio a Cagliari è arrivato al momento giusto per dare intensità alla gara. Ciro forse ha gestito non al meglio alcuni problemi fisici che ha avuto ma con tutto il rispetto non parliamo di un vecchietto che arranca, può sicuramente trovare la condizione migliore ».

CENTROCAMPO– «Con Cataldi a centrocampo hai qualcosa di più in fase di verticalizzazione ma in un centrocampo a tre serve anche dinamismo e copertura. Il centrocampo migliore è probabilmente quello con Rovella, Guendouzi e Luis Alberto, senza dimenticare il jolly Vecino che è un giocatore vero, di grande esperienza internazionale e capace di attaccare l’area, sa fare la differenza ».

BAYERN MONACO– «Il Bayern Monaco è una delle squadre più forti al mondo, una vera corazzata. Dal punto di vista mentale questa gara si prepara da sola, avranno tutti voglia di giocare e di fare bene, è chiaro che Sarri dovrà mettere in campo i giocatori in migliore condizione visto che ci sarà da correre molto ma credo che la Lazio giocherà la sua partita senza snaturarsi, dovrà essere una squadra corta e stretta che non concederà regali, contro queste squadre non te lo puoi permettere. Se sbagli qualcosa contro il Cagliari puoi cavartela, contro il Bayern no ».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.