Cagni: «Juric più esperto di Inzaghi, ma entrambi sono due ottimi allenatori»

cagni
© foto www.imagephotoagency.it

Ai microfoni di Lazio Style Radio 89.3 FM è intervenuto l’ex allenatore del Genoa Luigi Cagni: “Juric è più esperto di Inzaghi, ma sono due allenatori che si stanno affacciando a questa categoria e stanno ottenendo ciò che hanno in mente. Entrambi sono riusciti tatticamente a far esprimere i loro giocatori al meglio. Inzaghi è giovane e ha dei giocatori esperti a disposizione. Lui conosceva già la squadra, con alcuni di loro ci ha anche giocato insieme. Le gare dello scorso anno sono state importantissime per questa nuova stagione, è stato avvantaggiato. Lui è in un ambiente giusto, per sua bravura le cose stanno andando bene. All’inizio è stato criticato, ma per ora non ha avuto alcuna crisi. Non giudico la squadra in queste poche partite svolte, bisogna aspettare almeno la fine del primo girone dal momento in cui ci saranno in palio i veri obiettivi della stagione. Sono contento che le cose stiano andando bene per Inzaghi. Inzaghi sta costruendo il suo futuro, deve lavorare giorno per giorno come sta facendo. Si è meritato la fortuna di allenare la Lazio e sta dimostrando di meritarla. Deve continuare a far bene, è solo all’inizio. Avrà degli alti e bassi e bisognerà vedere come reagirà ai primi cali della squadra che sono fisiologici. Immobile ha qualità, non solo fisiche, ma anche tecniche da quando è tornato in Italia sta facendo bene. Keita e Felipe mi piacciono molto. Il 3-5-2 della Lazio non mi ha convinto, soprattutto Anderson come esterno di centrocampo. Inzaghi ha detto che Felipe Anderson non sa quanto è forte, però in questo sistema di gioco potrebbe perdere qualità in fase offensiva. Ha grandissime qualità tecniche. Il Genoa gioca sempre le partite per vincerle, l’ho vista spesso e cerca d’imporre il proprio gioco. Sarà una delle partite più belle perchè entrambe le squadre hanno qualità e cercano sempre la vittoria. Inzaghi sa benissimo come fare per battere i genoani, lui tatticamente conosce il calcio molto bene”.