Connettiti con noi

News

Cagni: «Non si può sbagliare approccio, la sconfitta serve per migliorare»

Pubblicato

su

L’ex allenatore del Brescia Gigi Cagni ha parlato della sconfitta della Lazio contro il Bayern Monaco ai microfoni di TMW Radio

Una sconfitta che brucia quella rimediata dalla Lazio in Champions League contro il Bayern Monaco, ma che potrebbe essere di lezione per tutto il calcio italiano. Questo il pensiero dell’ex allenatore del Brescia Gigi Cagni, che ha analizzato la gara di ieri.

Intervenuto ai microfoni di TMW Radio ha affermato: «A me ha detto molto il primo gol. Ci sono errori che fanno parte ormai del calcio moderno. E’ un possesso palla fatto davanti alla difesa, ma la palla non va mai data verso la porta e poi i giocatori non si parlano più. Il difensore deve parlare, il portiere. Così non si va da nessuna parte. In generale posso dire che giochiamo forti della nostra tecnica, ma incontreremo agli Europei squadre fisiche. Noi siamo fragili, non abbiamo fisicità. E ieri sera si è visto benissimo. E’ stato soprattutto un problema mentale? Bisogna insegnare ai giocatori ad avere delle responsabilità. Non erano concentrati? Hanno sentito troppo la partita? E’ il loro mestiere, devono entrare cattivi. Poi puoi sbagliare, ma non accetto più che un giocatore sbagli approccio mentale. La sconfitta dovrebbe servire per migliorare. Ora vedremo cosa succede. Non si deve farla diventare una cosa enorme, come succede sempre da noi»

Advertisement