Lazio, Brocchi: «La rosa è stata sottovalutata, con l’Atalanta sarà difficile»

brocchi
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore del Monza, neopromosso in Serie B, ha commentato la stagione della Lazio e l’operato della dirigenza

Christian Brocchi, prima di iniziare la carriera da allenatore, ha vestito per anni la maglia della Lazio vincendo la famosa Coppa Italia del 2013. L’attuale tecnico del Monza, neopromosso in Serie B, è sempre rimasto legato ai colori biancocelesti ed ha dimostrato grande affetto ai tifosi.

Sulle frequenze della radio ufficiale biancazzurra, il mister ha commentato la stagione laziale: «La Lazio sta svolgendo una grande stagione, è riuscita a vincere tante gare nel finale e questo fa capire che il gruppo crede fortemente nelle proprie possibilità. Ora c’è sicuramente una grande voglia di vedere come andrà a finire quest’annata sportiva. Il trio Inzaghi-Lotito-Tare mi ricorda il nostro trio Berlusconi-Galliani-Brocchi, si tratta di persone che amano la maglia e la piazza in cui operano».

ROSA DI QUALITA’ – «I biancocelesti vantano un grande difensore come Francesco Acerbi. La rosa laziale è stata sottovalutata: nei reparti offensivi è una delle migliori squadre in circolazione, ma anche nel comparto arretrato Inzaghi può contare su diverse individualità di valore. Per subire meno gol però è necessario il lavoro di squadra: quando il gruppo lavora con compattezza, anche gli attaccanti possono essere i primi difensori contribuendo, così, alla fase difensiva della squadra».

LUIS ALBERTO – «Tare mi ha parlato subito con entusiasmo di Luis Alberto: lo spagnolo non è emerso subito, ma ora sta mettendo in mostra grandissima qualità».

LAZIO-ATALANTA –  L’Atalanta è una squadra che concede qualcosa, ma è un gruppo che è in possesso di quantità e qualità. Stiamo parlando di una formazione temibile che mi ha entusiasmato più di qualsiasi altra squadra: la Lazio è attesa da un match difficile e molto importante».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy