Borsa: 2017 anno d’oro per Juventus, Lazio e Roma. Ma quanti debiti per i giallorossi… – GRAFICA

lazio roma juventus borsa lotito pallotta
© foto www.imagephotoagency.it

Il 2017 è stato un anno d’oro in Borsa per Juventus, Roma e Lazio: ecco il grafico dei dati annuali delle tre squadre

Juventus, Roma e Lazio hanno abituato gli appassionati a confermare stabilmente la loro presenza nelle competizioni europee. Una soddisfazione dal punto di vista calcistico, ma anche economico. «E in Borsa, quest’anno, gli investitori più attenti al settore non sono rimasti con le mani in mano», ha confermato ilsole24ore.com in un suo articolo. «La Lazio ha avuto quotazioni sostanzialmente flat fino a fine luglio, poi con un mercato estivo equilibrato che non ha comportato spese ingenti, ha iniziato la stagione 2017/2018 in modo convincente, vincendo la Supercoppa Italiana, qualificandosi al primo posto nel girone di Europa League e viaggiando su posizioni di alta classifica in campionato, permettendo alle quotazioni di Borsa di registrare dallo scorso 18 agosto una performance positiva nell’ordine del 50%», recita il paragrafo in riferimento al club biancoceleste.

ROMA«Anche la Roma, data per spacciata in Europa a causa di un girone di ferro e a un mercato estivo che aveva suscitato qualche malumore per la vendita di alcuni pezzi pregiati, ha ottenuto performance importanti. La delibera del Comune di Roma alla costruzione del nuovo stadio che dovrebbe essere inaugurato nel 2020 è stato l’ulteriore tassello che ha spinto le quotazioni in Borsa, facendo passare in secondo piano l’operazione di aumento di capitale che la società dovrà affrontare».

Il Sole 24 Ore

LAZIO FLOP DI RICAVI«Complessivamente, la struttura dei ricavi delle tre società calcistiche è fortemente sbilanciata sulla componente legata ai diritti televisivi. I proventi da diritti TV pesano mediamente tra il 50% e il 60% dell’intero fatturato. A tal proposito, il rinvio lo scorso giugno dell’asta sui diritti TV del calcio per il triennio 2018-2021 a causa di offerte giudicate troppo basse dimostra come oramai le società non possano prescindere da tali proventi. In un panorama europeo e mondiale ove il calcio è sempre più business televisivo e commerciale, in Italia, come in altri Paesi, i ricavi da biglietteria sono oramai una piccola porzione del giro d’affari complessivo. Per la Lazio, dalla biglietteria arrivano meno dell’8% dei ricavi complessivi. Un po’ meglio va per la Juventus e la Roma. Ma comunque non si supera il 13%».

Il Sole 24 Ore

BILANCIO IN ROSSO PER LA ROMA«A livello di utile, la Juventus soltanto negli ultimi tre anni ha registrato stabilmente un valore positivo, influenzato dalle plusvalenze realizzate dalla cessione di calciatori importanti. La Lazio, negli ultimi anni ha alternato esercizi in utile ad altri in leggera perdita mentre la Roma perde almeno una decina di milioni ogni anno e anche in conseguenza di ciò si appresta ad effettuare un nuovo aumento di capitale di € 120 mln per coprire le perdite accumulate negli ultimi anni (l’indebitamento finanziario netto è pari a € 192,5 mln nell’ultimo bilancio)».

Il Sole 24 Ore

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO ORIGINALE

 

Articolo precedente
luis alberto calciomercato lazio milan esultanza inzaghiCalciomercato Lazio, quanta fila per Luis Alberto: si aggiunge anche un club di Serie A
Prossimo articolo
milinkovic calciomercato lazioValore di mercato Transfermarkt: Milinkovic da record, Biglia che flop!