Auronzo, seduta pomeridiana: portieri protagonisti nella partitella, ovazione dei tifosi per Caicedo

© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio è scesa in campo per la seconda seduta di giornata presso il centro sportivo Zandegiacomo di Auronzo di Cadore.

 

La Lazio scende in campo per l’allenamento pomeridiano delle 17:00. Nonostante il fresco vento delle Dolomiti, la temperatura sullo Zandegiacomo risulta abbastanza calda e i giocatori hanno bisogno di refrigerarsi frequentemente. Sugli spalti risposta calorosa, con circa 200-250 presenze da parte dei tifosi, chiamati a rispettare tutte le norme di distanziamento sociale diramate dal Comune di Auronzo. Grande ovazione per Felipe Caicedo al suo ingresso in campo, il quale nei giorni scorsi sembrava lontano dalla Capitale.

Seduta cominciata con un riscaldamento tecnico agli ordini del preparatore Ripert: la squadra sta utilizzando molto il pallone in questi primi momenti di ritiro, mirando al risveglio muscolare. Fraseggio e possesso palla per la squadra, allenamento con il preparatore Grigioni per i portieri, per i primi quaranta minuti, prima di unirsi al resto del gruppo.
Partitella in famiglia a chiudere la seduta, durata circa 25 minuti, in cui i protagonisti sono stati i portieri e i pali: Strakosha e Guerrieri hanno inchiodato il risultato sullo 0-0. Da segnalare poi un clamoroso incrocio dei pali colpito da Milinkovic-Savic, con un tiro potentissimo dalla distanza, a cui Francesco Acerbi ha risposto con un colpo di testa con lo stesso esito. Provato Jony come mezzala: una soluzione che già negli ultimi allenamenti di Formello della passata stagione era stata provata e potrebbe, in futuro, essere adottata anche in campo.