AURONZO DAY 4 – Guerrieri ringrazia la Lazio: «Ritiro fondamentale per noi giovani». E su Proto…

© foto Twitter @OfficialSSLazio

AURONZO DAY 4 – Al termine dell’allenamento l’intervista al giovane portiere cresciuto nelle giovanili della Lazio, Guido Guerrieri

Alla fine ci sarà soltanto un posto per due. Guido Guerrieri e Marius Adamonis si stanno contendendo ad Auronzo di Cadore la permanenza. Lo scorso anno è toccato al portiere lituano lasciare la Capitale per giocare in prestito (ha difeso i pali della Salernitana), quest’anno potrebbe invece esserci un avvicendamento. La Lazio infatti non vorrebbe lasciare fermo per un’altra stagione nel ruolo di terzo l’estremo difensore romano. Al termine dell’allenamento odierno proprio Guerrieri si è espresso ai microfoni della TV ufficiale. Ecco le sue parole: «Il ritiro sta procedendo molto bene, ci stiamo allenando duramente e con entusiasmo. Il mister ci tiene sempre concentrati, ma al tempo stesso riusciamo a divertirci. Delusione Champions? Ogni anno va cancellato per ricominciare la stagione successiva al meglio. Gli errori fatti lo scorso anno ci aiuteranno a migliorare. I nostri obiettivi sono gli stessi dello scorso anno. Compagni di reparto? Siamo un gruppo di portieri giovani e avere un portiere esperto come Proto vicino non può che farci bene. Lui ha portato esperienza e ci aiuterà molto per migliorarci. Chiaramente venendo da un campionato straniero, noi che lavoriamo da tanto con Grigioni lo aiutiamo in questo senso. I miei miglioramenti? Anche guardando i compagni dalla panchina ho imparato tanto. Per noi giovani è una cosa positiva il fatto di venire in ritiro, spero che il mister ci dia qualche opportunità. Strakosha? Ha vinto una Supercoppa in prima squadra, io in Primavera. Vorrei eguagliarlo. Grigioni? Lui è sempre a duemila ogni anno. Ogni stagione riesce a darci sempre di più. Di Gennaro in camera? Voleva stare con me a tutti i costi perché gli mettevo serenità e tranquillità. Andiamo a dormire presto (ride ndr.). Il mio obiettivo? Sicuramente è di rimanere qui e di giocarmi con la Lazio le mie chance».