AURONZO DAY 3 – Saluto istituzionale al comune per la Lazio. Inzaghi: «Obiettivi? Anche lo scorso anno…»

© foto Lazio News 24

I giocatori della Prima squadra della capitale si sono recati in comune per il saluto istituzionale di rito

In molti hanno preso la parola questa sera presso il comune di Auronzo di Cadore. Ecco le varie dichiarazioni della delegazione biancoceleste presente nell’edificio comunale.

DE MARTINO – «Grazie per averci ospitato, c’è un clima che aiuta. A livello di comunicazione si è cresciuti moltissimo, si sono fatte tante cose. Siamo in diretta tutto il giorno, così come i colleghi della stampa romana. L’immagine di Auronzo ha superato anche i confini nazionali. Ringrazio anche le tante famiglie, che ci dà la possibilità di ricordare gli anni passati. Insieme siamo più forti».

PERUZZI – «È il primo anno per me. Un po’ già la conoscevo, ho sentito dei racconti di gente entusiasta. Fino a qui è stato tutto perfetto. Tanti tifosi mi hanno detto di aver stretto amicizia con gli abitanti del posto. Sono dieci anni, spero ce ne sia altrettanto perché è tutto ottimo. Il ritiro è importantissimo per il prosieguo di tutte le manifestazioni che affronteremo».

MANZINI – «Voglio soltanto dire grazie. Gratitudine e ammirazione. Per la costante simpatia, allegria, sentimenti di benvenuto. Ammirazione unita a senso di sorpresa per come anno dopo anno riuscite a rendere ancora migliore la nostra permanenza qui».

INZAGHI – «Posso solo aggiungere alle belle parole di chi mi ha preceduto. Da calciatore qui sono stato benissimo, la stessa cosa da allenatore. È sempre bello venire, riusciamo a prepararci nel migliore dei modi. Lo scorso anno abbiamo fatto un ottimo lavoro nonostante le mille incertezze. Paesaggio bellissimo, i calciatori non sentono la fatica correndo tra i boschi. I tifosi e le persone del posto ci fanno sentire a casa. Spero si posso ripetere quanto di buono fatto l’anno scorso. Ci aspetteranno al varco ma cercheremo di fare del nostro meglio per ripeterci. I tifosi se lo meritano. Obiettivo? Anche lo scorso anno partivamo indietro rispetto a noi, poi il campo ha detto il contrario. Mio fratello Pippo? Spero ci incontreremo per stare un po’ insieme, anche con mio padre, forse domani sera».

RADU – «Aspetto la cittadinanza onoraria, spero di venire anche i prossimi anni. Andiamo sempre meglio, abbiamo fatto un ottimo lavoro in questi anni».

LULIC – «Si tratta della settima stagione per me. Qui si sta bene, stiamo lavorando molto bene».

IMMOBILE – «Voglio ringraziare tutti quelli che stanno lavorando per noi, spero vada sempre meglio. Sono felice di quanto fatto in questo anno. Si respira aria pulita e fresca, quindi bene».

ANDERSON – «Non ho mai visto i miei compagni così carichi. In questi tre giorni abbiamo lavorato benissimo, speriamo di fare meglio dell’anno scorso».