AURONZO DAY 3 – Basta: «Tutti uniti per raggiungere obiettivi importanti»

lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Al termine dell’allenamento pomeridiano di oggi, il difensore biancoceleste Dusan Basta è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio

«Dopo i primi giorni di allenamento a Formello siamo partiti con ritmo ed intensità, stiamo proseguendo un lavoro importante – esordisce Basta -. Ci alleniamo con il sorriso, non scherziamo, entriamo duri nei duelli perché è questo quello che ci aspetta durante le partite, questa è la combinazione perfetta! È importante prepararsi bene, poi le scelte le farà il mister, una grande squadra deve saper giocare con tanti moduli diversi, noi siamo un gruppo che può utilizzare sia la difesa a tre o a quattro molto bene, abbiamo tempo per preparaci per giocare a 3 ma sappiamo che a 4 possiamo fare bene. È bello avere i tifosi al nostro fianco, solo uniti possiamo fare cose importanti, l’anno scorso, tutti insieme, abbiamo condotto un bellissimo campionato, quest’anno sappiamo che sarà molto più duro perché affronteremo tre competizioni, i tifosi ci servono come il pane, non ho dubbi che saranno con noi tutto l’anno».

MARUSIC – «Marusic si sta inserendo bene, il campionato italiano è sempre difficile, ma lui è un ragazzo serio, umile e sono sicuro che farà bene. Abbiamo avuto tanti giorni per riposarci, ho trascorso le vacanze con la famiglia, ora possiamo spingere a mille».

OBIETTIVI – «Noi dobbiamo rimanere umili, è presto per dire se siamo più forti dell’anno scorso. Alla fine del calciomercato possiamo fare questa valutazione, ma non dobbiamo pensare che ci attende una stagione facile, anzi ci dobbiamo preparare bene mentalmente perché ci aspetta un campionato durissimo. Nel 3-5-2 il terzo di difesa non è il mio ruolo, mi trovo meglio come esterno, ma ognuno di noi, quando c’è un’emergenza si deve adattare per il bene del gruppo, credo di non aver deluso anche se non è il mio ruolo. Da quando gioco ho sempre segnato due-tre gol a campionato, nella Lazio è accaduto pochissime volte ma ora ho capito perché: si aspettava quello più importante. Potrei non segnare per altro tempo e trovare nuovamente la via del gol contro la Roma», ha concluso Basta.