Connettiti con noi

Video

Atalanta Lazio, Inzaghi: «C’è grande voglia, servirà carattere. Leiva e Marusic…»

Avatar

Pubblicato

su

Simone Inzaghi ha presentato la gara di domani tra Lazio ed Atalanta. Ecco le parole del mister in conferenza stampa

Simone Inzaghi, alla vigilia di Atalanta-Lazio, ha presentato la gara nella canonica conferenza stampa. Ecco le sue parole:

Qual è il tuo stato d’animo oggi?

Senz’altro c’è voglia di ripartire. Ci siamo lasciati alle spalle un momento particolare, sappiamo e abbiamo visto le prime partite. Ci saranno delle difficoltà a cui andremo incontro per le partite ravvicinate, stanchezza mentale e problemi fisici.

Sono più le incognite o le certezze?

Avevamo grandissime certezze. Adesso siamo stati fermi tanto tempo, ho visto che un po’ tutte hanno avuto problemi, i ragazzi sono vogliosi di riprendere quello che avevamo lasciato. Ecceto contro la Ternana, non abbiamo giocato, ma abbiamo la stessa condizione delle altre. I ragazzi sono fisuciosi, si sono allenati seriamente e vogliamo giocare.

Infortuni? 

Leiva, Lulic, Ramos e Marusic non ci saranno. Marusic spero di recuperarlo per la Fiorentina, non ci sraanno nemmeno Adekanye e Raul Moro. Lulic è il Capitano, è qui con noi nonostante l’infortunio molto serio, probabilmente tornerà nella porssima stagione. Luiz Felipe ha riportato uno stiramento di primo grado, mentre Marusic un’elongazione. Leiva ha avuto un infortunio, si è allenato ma ha sofferenza e abbiamo rallentato il recupero.

Il carattere resta l’arma in più di questa squadra?

Deve rimanere questa perchè, per arrivare qui, abbiamo avuto un grande spirito che ci ha accompagnato. Abbiamo acciacchi, ma anche la voglia di ripartire sapendo che abbiamo fatto qualcosa di importante.

Sarà un mini campionato?

Sarà un campionato particolare, 12 gare racchiuse in 40 giorni. Nessuno sa bene quello che ci aspetta perchè è nuovo per tutti, ma dobbiamo farci trovare pronti.

A che punto sta la preparazione della Lazio?

Abbiamo programmato una preparazione basata sui tre mesi sul divano e non sui venti giorni di stop fatti di partitelle e calcio tennis. Ci saranno problematiche maggiori, ma che non riguarderanno solo noi.

Come sono stati 4 mesi senza calcio? C’è più motivazione adesso?

Senz’altro. Sono stati mesi difficilissimi per tutta l’Italia, per noi, per i calciatori. Io avendo i genitori a Piacenza tra le più colpite in Italia. C’è stata grandissima apprensione, c’erano cose più importanti del calcio.

Atalanta peggiore squadra per la ripresa?

Conosciamo tutti quanti il valore dell’Atalanta. I nostri percorsi sono partiti insieme, io e Gasperini abbiamo fatto ottime cavalcate, hanno grandi individualità. Sarà senz’altro una bellissima partita, un banco molto difficile, ma sappiamo cosa andremo ad incontrare.

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy

 

 

 

 

 

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy
Advertisement
Advertisement

Facebook

Advertisement