Ascari, ag. Fifa: «Lazio, prima i rinnovi. El Ghazi profilo giusto se parte Keita»

© foto www.imagephotoagency.it

Ai microfoni di Radio Sei è intervenuto l’agente Fifa Eugenio Ascari: «Keita? Trattandosi di un giocatore emergente è nell’interesse di Lotito e Tare quella di chiudere alla svelta con una scadenza pluriennale. Sarebbe un peccato disperdere un tesoro come quello di Keita. Se ci fossero interessi concreti sarebbe possibile un addio anche a gennaio. Trattative in stato avanzato non mi sembra ci siano, dubito possa partite a gennaio. Ogni società dovrebbe porsi delle priorità, situazioni come il rinnovo di de Vrij, Biglia e Keita vanno risolte il prima possibile. Il senegalese è un capitale della società con un potenziale tecnico enorme. Mi auguro che la Lazio riesca a blindarlo. Se dovesse perdere un giovane come Keita, che ha una prospettiva così ampia, sarebbe davvero uno smacco. Il club di Lotito è stato bravo a mettere le mani su Keita e Biglia prima che gli altri li conoscessero. Perderli per disaccordi legati al prolungamento contrattuale sarebbe davvero un peccato. La costruzione di una squadra parte dalla conferma dei propri big. Biglia è uno che all’Inter servirebbe tantissimo. Nelle scorse finestre di mercato si parlava anche di Manchester Utd: quando un giocatore finisce a essere accostato a questi club, la società di appartenenza deve alzare le antenne e porre gli opportuni rimedi». Poi sugli eventuali sostituti di Keita: «Eder non appartiene più alla nostra scuderia, ma lo conosco bene, l’ho scoperto. In passato abbiamo anche trattato con Lotito. Credo che piaccia ancora, nel frattempo lui è maturato tantissimo e potrebbe essere un buon obiettivo. Lo vedo bene con Immobile, potrebbero integrarsi. Bisogna capire se la Lazio vuole un’alternativa o uno come Immobile. Eder non può essere il ricambio per via del suo ingaggio. Ha giocato poco di recente, ma fa comunque parte del giro della Nazionale italiana. Non è facile consigliare qualcuno alla Lazio. Il club avrà le idee chiare in base alle necessità avanzate dal mister o alla disponibilità economica grazie al mercato in uscita. Ma credo che El Ghazi sia un buon profilo: è giovane, quindi può crescere. Può sostituire Keita e fare da rincalzo a Immobile. Non posso dire se la trattativa è concreta oppure no, ma penso che sia il candidato perfetto per la Lazio».