Connettiti con noi

Hanno Detto

Armini promette: «Lazio, questo è solo un arrivederci»

Pubblicato

su

Nicolò Armini è pronto per la nuova avventura con la maglia del Piacenza. Il desiderio, però, è quello di tornare presto alla Lazio

A Piacenza per crescere. Armini ha iniziato un nuovo capitolo della sua carriera: prima Capitano della Primavera, poi esordiente con la maglia della Lazio in Serie A, ora l’avventura in Lega Pro…ma con la promessa di tornare presto in biancoceleste. Il giovane difensore ha commentato la cessione al Corriere dello Sport:

INZAGHI – «Anche il presidente Lotito mi ha confidato che Inzaghi ha speso belle parole verso di me con i dirigenti del Piacenza. Il mister lo posso solo ringraziare, per come mi ha valorizzato in questi anni. Sono qui per rimettermi in gioco».

CESSIONE – «Nello staff della Lazio, qualcuno si chiedeva il motivo della mia cessione. Io posso dire che spero di tornare a Roma da protagonista».

DESTINO – «L’anno scorso ho lavorato il doppio e non posso rimproverarmi nulla. Probabilmente Piacenza era il mio destino: mi capitava sempre di trovarne lo scudetto nell’album delle figurine, poi ho uno zio che ha fatto il militare qui. Ma la Lazio e l’Olimpico sono un ricordo indelebile, ho lasciato il cuore: il debutto contro il Bologna, per esempio, oppure l’Europa League. In uno stadio semivuoto, a Limassol, perché poco prima si era abbattuto un nubifragio sulla città. Poi gli incoraggiamenti di Immobile, Milinkovic, Radu, Lulic. Ho marcato Palacio e Berardi, con la Lazio c’è stato solo un arrivederci».