Connettiti con noi

Hanno Detto

Anellucci: «Romagnoli non mi piace, Carnesecchi…»

Pubblicato

su

Claudio Anellucci, famoso agente FIFA, ha parlato del mercato della Lazio e dei possibili arrivi di Romagnoli e Carnesecchi

Intervistato da TMW, Claudio Anellucci, agente FIFA, ha parlato in questi termini del mercato della Lazio:

CARNESECCHI – «A  Sarri è stata data carta bianca, quindi, se è lui che lo chiede, fa bene la società a puntarci. Ci deve essere anche un chiaro conforto tra i medici per capire il reale quadro clinico del ragazzo: un conto sono 2-3 mesi, un altro se si parla di 5-6 mesi per il recupero completo. Credo sia anche corretto chiedere uno sconto all’Atalanta: la Lazio deve comportarsi da società e tutelare anche i propri interessi.Un’alternativa che mi piace? Vicario mi piace moltissimo. Lo trovo un portiere pronto per un palcoscenico importante. Sarei andato su di lui fin dall’inizio, ma ripeto: la Lazio deve seguire ciò che dice il tecnico».

MARCOS ANTONIO – «Marcos Antonio lo conosco, è un giocatore molto dinamico, un buon elemento. Non può essere però il sostituto di Leiva. Parliamo di un brasiliano atipico, è un grande professionista con una profonda cultura del lavoro. Poi chi passa per lo Shakhtar, dove c’è sempre la mano di Lucescu come consulente, ha sempre qualità».

ROMAGNOLI – «Vado contro corrente, non mi piace, non fa la differenza dietro. Acerbi per esempio oggi per me è superiore. Le cifre che chiede sono alte e andrei su un giocatore diverso, preferirei un centrale più dominante. In grado anche di sopperire alle mancanze del compagno di reparto con la velocità».

RINNOVO SARRI – «Credo che la Lazio non possa partire per Auronzo senza i calciatori che Sarri ritiene fondamentali. Sarri ha ricevuto delle garanzie, altrimenti non avrebbe rinnovato. Ma il rischio di partire senza tutti i titolari c’è. Sarebbe importante lavorare fin da subito su alcuni movimenti. Soprattutto in difesa, servono almeno due titolari».