André Dias ricorda la Lazio: «Pensai che Roma fosse la peggior scelta possibile, invece… »

© foto www.imagephotoagency.it

In un’intervista Andrè Dias ha ripercorso le tappe che lo hanno portato alla Lazio ed emergono aneddoti interessanti sulla sua carriera

La maglia della Lazio per chi la indossa diventa una seconda pelle, la città eterna e i tifosi biancocelesti ti entrano nel cuore e anche a distanza di anni è difficile dimenticare i trascorsi capitolini. E’ quello che è successo a André Dias che, in un’intervista a Esporte Uolha ripercorso i quattro anni vissuti all’ombra del Colosseo.

ANDRE’ DIAS E LA LAZIO – L’ex centrale della Lazio fu acquistato dal San Paolo, con il club brasiliano Dias veniva da tre campionati vinti, per lui l’approdo nel campionato italiano rappresentava un punto di arrivo e il club di Lotito una meta di prestigio. L’approccio fu però problematico, nell’intervista il giocatore nativo di São Bernardo do Campo ha raccontato del clima di contestazione a Roma, a seguito del pessimo campionato della Lazio. Al tempo infatti la squadra rischiava la serie B: «Mi chiedevo com’era possibile che avessi lasciato il San Paolo per una squadra a rischio, con dei sostenitori inferociti… Lì per lì pensai di aver fatto la scelta peggiore possibile. All’epoca non fu facile, la Lazio di adesso è più forte. A Formello l’unico brasiliano era Matuzalem, al mio arrivo era infortunato e stava facendo fisioterapia all’estero. Nessuno parlava il portoghese, io non capivo l’italiano e non sapevo né l’inglese né lo spagnolo. I primi sei mesi sono stati orribili. Poi ho iniziato ad adattarmi. Imparai la lingua e le cose andarono da sé…»

LAZIO ADDIO – Il brasiliano ha parlato anche della conclusione della sua avventura romana: «Dopo la Lazio stavo aspettando qualche proposta, ma non arrivava. Non dico che fosse colpa del mio procuratore, ma penso che avesse alcune responsabilità. Ha detto che stava per cercare offerte in Serie B, ma non volevo. Alla fine erano passati sei mesi e il mio agente non aveva chiamate. Io avevo problemi al ginocchio, non mi allenavo da parecchio, per cui ho iniziato a prendere peso, adagiandomi».

Paolo Pieramici – LazioNews24

Articolo precedente
Lazio-SpalCalciomercato Lazio, Inzaghi sogna Lazzari a gennaio: i dettagli
Prossimo articolo
Nazionali – L’Italia di Mancini vince di misura: solo panchina per Immobile. Berisha in campo per 90′ con il Kosovo