Anastasi è sicuro: «Inzaghi batterà il record di Petkovic, mi ricorda Maestrelli…»

zulte waregem - lazio inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

Il parere del noto giornalista Filippo Anastasi sulla vittoria della Lazio contro la Sampdoria e sulla formazione di Inzaghi

Dopo la vittoria contro la Sampdoria, la Lazio torna a volare in classifica, continuando ad essere a poche lunghezze di distanza dalle prime della classe. Il noto giornalista FIlippo Anastasi si è voluto complimentare con l’armata di Inzaghi e con l’allenatore stesso, e lo ha fatto ai microfoni di Lazio Style Radio«Siamo tornati la Lazio di sempre, una Lazio forte, con una fisicità fino al 95esimo. La Sampdoria gioca bene ed ha ottimi calciatori come Torreira e Ramirez. Abbiamo vinto con merito contro una squadra forte, è una vittoria che dà certezze. Ferrero? Non è vero ciò che dice, la Lazio non ha vinto grazie alla fortuna».

VAR – «E’ uno trumento di parzialità arbitrale e non di imparzialità. Ieri il rigore era evidente. Non è possibile che ci siano solo errori contro di noi, prima o poi le cose si riequilibreranno».

ANDERSON – «Sta tornando, per fortuna. Se rientra bene avremo un finale di campionato esaltante, per la Lazio è un giocatore fondamentale».

FUTURO – «Credo che il record di Petkovic verrà battuto da Inzaghi, che mi ricorda Maestrelli per il rapporto che ha con i suoi calciatori. Lo vorrei chiamare maestro più che allenatore. Zulte? Giocherei con tutte le seconde linee per evitare infortuni. Torino? Lo vedo in crisi, ha mostrato un calo fisico preoccupante. Se la Lazio giocherà come sa fare, vincerà».