Connettiti con noi

Hanno Detto

Miceli: «L’esordio con la Lazio un sogno, sul contratto…»

Pubblicato

su

Alessio Miceli, ex calciatore della Lazio, ha rivissuto il suo esordio in maglia biancoceleste raccontando anche un retroscena sul contratto

Alessio Miceli, ex calciatore della Lazio oggi al Dordrecht, squadra della seconda divisione olandese, in una lunga intervista rilasciata ai microfoni di Cronache di Spogliatoio ha rivissuto la sua esperienza a Formello:

«L’esordio con la Lazio? Il sogno di una vita. Tifo Lazio, sono cresciuto lì, quel giorno ho pensato ai sacrifici dei miei genitori. Ogni giorno si facevano 140km per farmi allenare a Formello. Ho pensato alla famiglia, a mio fratello e a Mauro, un amico che c’è sempre stato. Non si perde una partita, neanche in Olanda!. Alla Lazio giocai due mesi col menisco lesionato, avrei dovuto firmare il primo contratto tra i pro’ ma non se n’è fatto nulla. Giocavo con Scamacca e Frattesi. Quell’anno Gianluca si fermò a 27. Davide è un amico, ci conosciamo da una vita. Dopo il suo primo gol in A ci siamo scritti. Il destino ha voluto che abbiamo segnato a un giorno di distanza: io in Olanda, lui in Italia. Ogni tanto mi sento ancora con Felipe Anderson, ci unisce la fede. Siamo molto credenti. È sempre stato uno dei primi a incitarmi. Sono contento sia tornato a Roma. Idem Immobile, Luiz Felipe o Lucas Leiva, un modello da sempre».