AIC, Tommasi: «Abbiamo chiesto di aprire un protocollo individuale per lo sport di squadra»

tommasi
© foto www.imagephotoagency.it

AIC, le parole del presidente dell’Assocalciatori in merito a quanto deciso dal Governo per la ripresa degli allenamenti

Damiano Tommasi, presidente dell’AIC, è intervenuto ai microfoni di Radio24 per dire la sua in merito alla possibilità che si possa ripartire con gli allenamenti di squadra anche prima del 18 maggio.

«Non è una situazione semplice. Il primo problema è la responsabilità. Su Formello qualcuno ha la responsabilità per esempio, mentre se un calciatore va a correre nel parco non si tratta di un allenamento per professionisti. Tutti ci rivolgiamo ai comitati scientifici, ma pensiamo che i giocatori possano allenarsi individualmente all’interno dei rispettivi centri sportivi. La premessa è il modo con cui potremo tornare, però poi ci deve anche essere chi si prende la responsabilità di far allenare i giocatori dentro a delle strutture. Noi vogliamo capire se c’è questa possibilità. Tornare ad allenarsi su un campo sportivo, dopo mesi in casa, ha il suo valore. Abbiamo chiesto di valutare un protocollo per tornare ad allenarsi subito anche per gli sport di squadra».

«Alcune società non hanno spazi o strutture adeguate e dunque è un punto interrogativo. C’è chi ci marcia, strumentalizzando alcune situazioni, ma noi dobbiamo pensare alla salute, alla sicurezza e alla possibilità di tornare ad allenarsi anche da soli dopo un periodo di clausura in casa. Abbiamo chiesto di poter aprire un protocollo individuale anche per lo sport di squadra».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy