Connettiti con noi

Hanno Detto

Agostinelli: «Napoli Lazio fondamentale. Biancocelesti bene, ma il gioco…»

Pubblicato

su

Andrea Agostinelli, doppio ex della sfida tra Napoli e Lazio, ha parlato di questa gara ai microfoni di Radio Marte

Manca pochissimo al fischio d’inizio della sfida tra NapoliLazio valevole per la 32esima giornata del campionato di Serie A. Prima di questo match, ha voluto dire la sua un doppio ex delle due squadra: stiamo parlando di Andrea Agostinelli. Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di Radio Marte.

SULLO SCONTRO DIRETTO – «Negli scontri diretti c’è una legge: vincerli sì ma mai perderli. Perché se il Napoli perde contro la Lazio i biancocelesti vanno a +1 con una partita in meno. Le due squadre si temeranno. Io azzardo a dire che chi perde stasera è fuori dalla Champions League: l’aspetto mentale potrebbe essere determinante. Il grande risultato per entrambe è stata la sconfitta del Milan in casa. Oggi come oggi tutte le squadre possono arrivare addirittura seconde».

SUL CENTROCAMPO – «Per quanto riguarda il centrocampo della Lazio possiamo dire che sicuramente uno dei primi 3 in Italia. Quest’anno è mancata un po’ la continuità. Immobile ha ripreso a segnare, con lui in pratica partivi da 1-0. Da qualche parte qualche crepa ci può stare: la Lazio ha vinto ma non ha mai dato una continuità di rendimento, pur portando i punti a casa. Il Napoli con Demme che manca avrà un punto di riferimento in meno. Sarebbe ora che Bakayoko faccia il Bakayoko, serve una partita alla grande. Non mi sarei mai aspettato un Bakayoko in discussione nel centrocampo del Napoli. Per me stasera il Napoli ci arriva benissimo, la Lazio bene per i risultati ma non straordinariamente per le prestazioni».