Connettiti con noi

Hanno Detto

Marusic: «Vi racconto tutto su Milinkovic. E il mercato…»

Pubblicato

su

Adam Marusic, terzino della Lazio, ha raccontato del rapporto con Milinkovic-Savic: le sue dichiarazioni complete

Intervistato da Mozzartsport, Adam Marusic ha parlato così di Milinkovic-Savic:

MILINKOVIC – «Non per niente qui a Roma lo chiamano Sergente. Anche prima che arrivassi lui era la stella della Lazio. Ha segnato due gol nel derby ed è diventato popolare. Ma di anno in anno sta migliorando sempre di più e questo dimostra che tipo di giocatore è. È affascinante come trovi la motivazione ogni anno. Anche se ogni anno viene scritto che può lasciare la Lazio e andare in un club più grande, ogni stagione successiva gioca meglio. È diventato il centrocampista con più gol nella storia del club. È una indescrivibile. Tanti gol e assist. Lui domina la Serie A. Alla fine di ogni stagione penso che non possa fare di meglio. Trova sempre motivazione, ha fame di successo e non c’è sazietà in lui».

ARRIVO ALLA LAZIO – «Il modo in cui mi ha accolto alla Lazio è lodevole. Chi non lo conosce potrebbe pensare che sia prepotente, ma quando lo conosci un po’ meglio, ti rendi conto che tipo di ragazzo è e quanto i suoi piedi siano ben piantati per terra. Un ragazzo normale pieno di cose normali. Rilassato, sempre pronto ad ascoltare, ad aiutare se può… È molto legato alla sua famiglia, a suo fratello Vanja, a sua sorella, madre, padre, fidanzata. Ora è diventato padre. Non vedo l’ora di vederlo in quel ruolo. Cosa lo infastidisce? Non gli piace perdere. Non importa a cosa giochiamo, se perdere si infastidisce davvero. Gli piace vincere sempre, che è una buona caratteristica per un atleta».

MERCATO – «Trasferimento? Se si presenta l’occasione, avviene. In caso contrario, è qui e gioca ancora meglio. Non ha mai detto nulla al riguardo. Dal punto di vista di un giocatore, credetemi, non è facile. Ma a lui non importa, fa del suo meglio e vuole sempre essere migliore. Ogni anno veniva scritto, arrivavano offerte, ma lui era sempre favorevole al fatto che il club decidesse. Non è uno che creerà problemi se la Lazio non lo dovesse vendere quando arriverà l’offerta. Non si permetterebbe se il club non guadagnasse qualcosa senza che lui se ne andasse. Dal mio punto di vista, è assolutamente corretto. Vero, anche il club gli è stato dietro e gli ha dato nuovi contratti, ma se lo meritava tutto».

RAPPORTO COI TIFOSI – «I tifosi lo adorano. Ovunque appaia, è assediato. È arrivato qui da giovane, si è sviluppato e ha contribuito molto al club. È qui da otto anni… Ha avuto un ottimo rapporto con loro sin dal primo giorno. Lo adorano e lui li ricambia sul campo. Ha fatto grandi cose. Ha vinto tre trofei nella Lazio. È un grande traguardo giocare per così tanti anni a quel livello in Serie A. È sicuramente il miglior centrocampista del campionato. Un giocatore così completo non esiste».

Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.