Stadio Flaminio, iniziata la bonifica: l’Assessore Frongia parla dell’interesse della Lazio

Frongia lazio flaminio
© foto Lazio News 24

Iniziati i lavori di bonifica dello Stadio Flaminio. L’impianto romano è abbandonato al degrado e all’incuria, sul posto anche i mezzi AMA

Una nuova vita per lo Stadio Flaminio. Nella giornata di ieri, sono ufficialmente iniziati i lavori per riqualificare l’impianto sportivo romano, 101mila euro investiti dal Comune di Roma per salvarlo dal degrado e dall’incuria. Sul posto, anche i mezzi dell’AMA impiegati a rimuovere rifiuti. Per il restauro della struttura, però, serviranno milioni e possibili investitori privati.
Sulla destinazione della struttura, ha fatto chiarezza Daniele Frongia – Assessore allo Sport – che, ai microfoni di Sky, ha dichiarato:

«Dopo la pulizia, dovremo studiare un progetto per un utilizzo provvisorio. Si possono prevedere eventi e musei temporanei, inoltre abbiamo avviato un discorso con il Coni e la Federazioni di Rugby. Abbiamo già ricevutocomunque delle proposte. La Roma è impegnata in un altro progetto, mentre il presidente della Lazio ha già espresso più volte il proprio dissenso. In particolare la risposta è stata negativa per due motivi: l’impossibilità di prevedere una copertura completa degli spalti e la scarsa possibilità di un utilizzo commerciale. In particolare il primo problema non è da sottovalutare, in quanto per alterare la linea originale della copertura dell’impianto, sarebbe necessaria una variante al piano regolatore».

Articolo precedente
Badelj lazio giudice sportivoStop Badelj, per Inzaghi è emergenza in regia: le alternative
Prossimo articolo
diaconaleLazio, delegazione biancoceleste ad Auschwitz. Diaconale: «Promessa mantenuta»