Siviglia-Lazio 2-0, pagelle e tabellino

correa
© foto www.imagephotoagency.it

Siviglia-Lazio, Europa League 2018/2019, cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Siviglia-Lazio 2-0 – Allo stadio Ramón Sánchez-Pizjuán, il Siviglia batte la Lazio col risultato di 2-0 e, in virtù del successo per 1-0 ottenuto a Roma nella gara d’andata, si qualifica agli ottavi di finale della Europa League 2018/2019. I biancocelesti salutano la competizione europea dopo una doppia sfida decisa dalle migliori qualità tecniche della squadra andalusa. Nella gara odierna, dopo aver subito lo svantaggio con Ben Yedder (20′), la Lazio rimane in partita per quasi 80 minuti, ma non approfitta della momentanea superiorità numerica (espulso Vasquez al 60′) scontrandosi con la mancanza di brillantezza in fase realizzativa. La partita, dopo l’espulsione di Marusic al 71′, viene chiusa dalla rete di Sanabria al 78′. I biancocelesti escono dalla Europa League e adesso restano in corsa per due obiettivi: il quarto posto in campionato e la Coppa Italia, di cui sarà giocata la semifinale di andata contro il Milan all’Olimpico martedì prossimo.

Siviglia-Lazio 2-0: pagelle e tabellino

MARCATORI: 20′ Ben Yedder, 78′ Sarabia

SIVIGLIA (3-5-2): Vaclík 6,5; Sergi Gómez 6, Kjaer 5,5, Mercado 5,5; Jesús Navas 6,5, Escudero s.v. (6′ Promes 6), Roque Mesa 6,5 (82′ Rog s.v.), Franco Vázquez 5, Sarabia 7; André Silva 6 (64′ Amadou 5,5), Ben Yedder 7. A disposizione: Soriano, Arana, Promes, Rog, Amadou, Gil, Munir. Allenatore: Pablo Machin.

LAZIO (3-5-2): Strakosha 5; Patric 4,5 (49′ Correa 5,5), Acerbi 5,5, Radu 5,5; Marusic 5, Cataldi 6,5, Badelj 6 (77′ Durmisi 5), Milinkovic 5,5 (56′ Romulo 6), Lulic 5; Caicedo 5,5, Immobile 5. A disposizione: Proto, Guerrieri, Durmisi, Parolo, Romulo, Leiva, Correa. Allenatore: Simone Inzaghi.

ARBITRO: Anthony Taylor (Inghilterra)

NOTE: Ammoniti Vasquez, Patric, Caicedo, Immobile. Al 60′ espulso Vasquez per doppia ammonizione. Al 71′ espulso Marusic per condotta violenta. Possesso palla: 49%-51%. Tiri totali: 9-11. Tiri in porta: 5-3. Calci d’angolo: 6-6.

Siviglia-Lazio: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Al 10′ Acerbi, ben lanciato da Milinkovic, conclude al volo davanti a Vaclik: il portiere è bravo nella deviazione. Al 15′ Vasquez viene espulso per doppia ammonizione dopo una trattenuta su Romulo; al 23′ Immobile conclude con un pallonetto ravvicinato mancando di poco la porta. Al 26′ si ristabilisce la parità numerica: Marusic viene espulso per un gomito alto su Roque Mesa. Al 33′ la partita viene chiusa da Sarabia, che segna con un diagonale ravvicinato dopo un bel suggerimento di Navas.

45’+3′ La partita finisce qui: il Siviglia batte la Lazio col risultato di 2-0 e si qualifica agli ottavi di finale di Europa League.

45′ Decretati 3 minuti di recupero

42′ Conclusione di Romulo dalla lunga distanza e palla alta

40′ Cataldi va al tiro dai 20 metri: pallone rasoterra, Vaclik para

39′ Ammonito Immobile, falloso su una ripartenza di Ben Yedder

37′ Ultimo cambio anche nel Siviglia: esce Roque Mesa, entra Rog

36′ Calcio d’angolo battuto da Durmisi e colpo di testa di Acerbi: Vaclik blocca

33′ IL RADDOPPIO DEL SIVIGLIA. NAVAS SALTA RADU E SERVE SARABIA CHE VA A SEGNARE CON UN PRECISO DIAGONALE. 2-0

32′ Ultimo cambio nella Lazio: esce Badelj, entra Durmisi

26′ ESPULSO MARUSIC PER UN GOMITO ALZATO SU ROQUE MESA. LE DUE SQUADRE GIOCANO ADESSO IN 10 UOMINI CONTRO 10

23′ Caicedo lancia Immobile in area: il numero 87 tenta il pallonetto su Vaclik, pallone che finisce sull’esterno alto della rete

22′ Contropiede avviato e concluso da Promes: il suo tiro dal limite finisce alto

19′ Secondo cambio nel Siviglia: esce André Silva, entra Amadou

17′ Su sponda aerea di Lulic, palla invitante sui piedi di Romulo che conclude in maniera sporca dopo essersi disturbato con Correa

15′ ESPULSO VASQUEZ PER DOPPIA AMMONIZIONE A SEGUITO DI UNA REITERATA TRATTENUTA SU ROMULO. SIVIGLIA IN DIECI UOMINI

13′ Caicedo va al tiro da fuori area: pallone sul fondo

11′ Secondo cambio di Inzaghi: esce Milinkovic, entra Romulo

10′ Biancocelesti vicini al pareggio: lancio preciso di Milinkovic e conclusione al volo di Acerbi deviata da un bell’intervento di Vaclik

9′ Lazio pericolosa: bella combinazione tra Caicedo e Correa e cross dell’argentino che viene deviato da Kjaer in angolo

8′ Sponda aerea di Sarabia per André Silva e pallone deviato da Cataldi che termina di poco a lato

5′ Su calcio d’angolo di Sarabia, colpo di testa di Sergi Gomez e parata sicura di Strakosha

4′ Prima sostituzione nella Lazio: esce Patric, entra Correa

1′ Inizia il secondo tempo di Siviglia-Lazio: nessun cambio da segnalare per le due squadre


SINTESI PRIMO TEMPO – Il Siviglia fa la partita di fronte ad una Lazio che gioca in verticale e riparte. Al 7′ Ben Yedder impegna Strakosha; al 19′ è Cataldi ad andare vicino alla rete con una punizione a giro di poco alta. Un minuto dopo arriva il vantaggio dei padroni di casa: su una palla persa da Milinkovic, Ben Yedder avvia il contropiede che poi finalizzerà con un tiro ravvicinato su una respinta di Strakosha. Il Siviglia continua ad attaccare pur non portando altri seri pericoli alla porta biancoceleste; sul finire del tempo, la Lazio si fa vedere un paio di volte negli ultimi metri avversari con Immobile e Milinkovic, ma le loro conclusioni sono imprecise.

45’+2′ Finisce il primo tempo della partita: Siviglia in vantaggio sulla Lazio per 1-0 grazie alla rete segnata da Ben Yedder al 20′.

45’+1′ La Lazio ottiene il primo calcio d’angolo della gara

43′ Lazio in avanti: cross di Cataldi e inserimento di Milinkovic che colpisce di testa, pallone sul fondo

42′ Cross insidioso di Promes e bella uscita di Strakosha coi pugni

39′ Immobile supera Kjaer, entra in area e conclude: pallone alto

31′ Ammonito Caicedo per un fallo di gioco

29′ Siviglia che attacca: cross di Vasquez dalla sinistra e colpo di testa difficoltoso di André Silva che termina sul fondo

21′ Ammonito Patric per proteste

20′ IL SIVIGLIA E’ IN VANTAGGIO. Su una conclusione di Sarabia dal limite, respinta di Strakosha e pallone mandato in rete da un tocco di Ben Yedder. 1-0

19′ Calcio di punizione di Cataldi da circa 25 metri: pallone alto di poco

17′ Ammonito Vasquez per un fallo di mano

17′ Proteste biancocelesti per un contatto tra Mercado e Lulic in area

16′ Lancio verticale di Milinkovic per Cataldi che, a pochi metri dal fondo, si trascina la palla oltre la linea

7′ Affondo di Ben Yedder e conclusione ravvicinata parata in due tempi da Strakosha

6′ Primo cambio nel Siviglia: esce l’infortunato Escudero, entra Promes

4′ Caicedo, lanciato in profondità, cerca Immobile a centro area: Vaclik esce e fa sua la sfera

2′ Primo calcio d’angolo della gara per il Siviglia

1′ La partita è iniziata! Calcio d’avvio della Lazio!

Le squadre sono sul terreno di gioco, tra poco il calcio d’avvio di Siviglia-Lazio!

Siviglia-Lazio: le formazioni ufficiali, Caicedo e Badelj titolari

SIVIGLIA (3-5-2): Vaclík; Sergi Gómez, Kjaer, Mercado; Jesús Navas, Escudero, Roque Mesa, Franco Vázquez, Sarabia; André Silva, Ben Yedder.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Marusic, Cataldi, Badelj, Milinkovic, Lulic; Caicedo, Immobile.

Siviglia-Lazio: le probabili formazioni

SIVIGLIA (3-5-2): Vaclik; Mercado, Kjaer, Sergi Gomez; Navas, Sarabia, Roque Mesa, Vazquez, Escudero; André Silva, Ben Yedder. A disp.: Soriano, Arana, Promes, Rog, Amadou, Gil, Munir. All.: Machin.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Marusic, Cataldi, Badelj, Milinkovic, Lulic; Immobile, Caicedo. A disp. Proto, Zitelli, Durmisi, Parolo, Romulo, Leiva, Correa. AllInzaghi.

Siviglia-Lazio: i convocati delle due squadre

Ecco la lista dei convocati per il match Siviglia-Lazio:

Siviglia – Portieri: Vaclik, Soriano;
Difensori: Arana, Escudero, Kjaer, Mercado, Sergi Gómez;
Centrocampisti: Amadou, Franco Vázquez, Gil, Jesús Navas, Rog, Roque Mesa, Sarabia;
Attaccanti: André Silva, Ben Yedder, Munir, Promes;

Lazio – Portieri: Guerrieri, Strakosha, Proto;
Difensori: Acerbi, Durmisi, Marusic, Patric, Radu, Zitelli;
Centrocampisti: Badelj, Cataldi, Lucas Leiva, Lulic, Milinkovic, Parolo, Romulo;
Attaccanti: Caicedo, Correa, Immobile.

Siviglia-Lazio: le conferenze degli allenatori

INZAGHI – Come sta La Lazio? Sensazioni?

Arriviamo arrabbiati, domenica abbiamo fatto un’ottima partiota ma abbiamo visto che le gare vanno chiuse: avremmo meritato di più, Genova ci servirà da lezione. Siamo qui per fare una grande partita, le nostre possibilità ce le giocheremo al 100%. Di domenica è rimasto il rammarico del risultato, non della prestazione.

Servirà un’impresa, rispetto a 7 giorni fa hai certezze in più?

La gara di andata è stata decisa da una ripartenza nel primo tempo, dove avremmo potuto pareggiare ampiamentw. Nel secondo abbiamo fatto meglio con un paio di occasioni, domani dobbiamo fare due gol: sarà una partita coraggiosa, servirà molta molta personalità.

Convocati?

Siamo in 19: tre portieri, abbiamo aggregato Zitelli della Primavera; Parolo e Luis Alberto si sono allenati con la squadra, Parolo è convocato ma valuteremo domani. Milinkovic avrei potuto già convocarlo per Genova. Domani abbiamo risveglio muscolare e poi decideremo la formazione.

Emergenza infortuni, l’avete analizzata?

Gli infortuni e quest’emergenza l’abbiamo valutata: dobbiamo tenere presenti i 120 minuti col Milan, la concomitanza col rugby, la partita con l’Inter, tutte cose che sicuramente hanno influito. Poi gli infortuni di Parolo e Leiva che sono colpi. Dall’emergenza però nascono cose interessanti, come domenica dove abbiamo visto una bella prestazione.

Lazio arrabbiata, come si traduce?

Diciamo che saranno 90 minuti lunghi, dovremo fare 2 gol. Sono certo che il Siviglia troverà una Lazio di personalità, brava ad indirizzare gli episodi: puoi interpretare bene una partita per 80 minuti, poi gli episodi devono girare a favore. Come non è successo contro il Genoa e Siviglia. Solo così ricominceremo a vincere le partite nonostante le emergenze, i moduli, i cambi che possono essere giusti o sbagliati. Se l’allenatore ha in mente qualcosa deve farlo. Facile giudicare dopo il risultato. L’ho detto ai ragazzi, mi dispiace per il tabellino finale ma sono contento della prestazione.

Milinkovic e Caicedo?

Manca ancora il risveglio di domani, nella mia testa c’è l’impiego di Caicedo e la staffetta Correa-Immobile, ma potrei anche cambiare: Ciro sta sempre meglio. Milinkovic oggi ha fatto un buon allenamento, devo capire se farlo partire dall’inizio o a partita in corsa.

Ha parlato di ripartenze, ha parlato su qualcosa di diverso?

Dovremo fare più attenzione, Siviglia è una squadra che vive di ripartenze, ha ottimi giocatori ed allenatori, abbiamo grande rispetto. Sapendo che domani ne prenderemo comunque qualcuna, dobbiamo essere attenti. Avremo un giorno in meno, ma anche loro.

MACHIN – Che partita si aspetta domani?

I giocatori sono pronti, la squadra ha ambizioni. Dopo aver perso contro il Villarreal, è normale che la squadra soffra. Ma tutto l’ambiente è pronto. Ci sono dei precedenti che ci hanno premiato, ma non sottovalutiamo la Lazio. Vogliamo fare bene, non è un buon momento per noi, ma cercheremo di vincere.

Come è andata la partita contro il Villarreal?

In vari momenti, contro il Villarreal, pensavo che la squadra non fosse ben messa in campo. C’è stata molta differenza tra primo e secondo tempo.

In casa i risultati sono stati positivi: ci sono alcuni segnali negativi in questo momento?

Posso garantire che da professionista esigente, cerco di analizzare le nostre partite, sconfitte e vittorie. Serve continuità. Nel calcio, con più errori del dovuto, alla fine si perde. Nelle ultime giornate abbiamo sofferto tanto, siamo meno efficaci. Prima non era così. Ora dobbiamo creare più opportunità e cercare di rimanere concentrati in difesa. Siamo comunque una squadra con ottimi giocatori.

Sta pensando di cambiare modulo?

Penso si dia troppa importanza al modulo. La cosa importante è l’idea, la filosofia di gioco. Ho diverse alternative, abbiamo lavorato molto su queste cose. In campo mettiamo il 3-5-2, il nostro schema preferito. Le altre sono tutte cose alternative.

Luis Alberto fuori, cosa ne pensi?

Si tratta di un giocatore importante. Mi preoccupo però delle nostre assenze, non degli avversari. Con Luis Alberto in campo il gioco della Lazio sarebbe stato diverso. Vedremo dopo le formazioni. La Lazio è una squadra che viene qui senza nulla da perdere. Sarà un match complicato, bisogna stare attenti.  Abbiamo bisogno dei nostri tifosi, saranno fondamentali, lottiamo per loro.

L’orario della partita, pensi che i tifosi ce ne siano pochi?

Non lo penso. Storicamente, i tifosi del Siviglia sanno che la squadra, per vincere, hanno bisogno del loro sostegno al 100%. Capisco che alcuni saranno a lavoro. Sarebbe bello sempre giocare di sera. Purtroppo non si può. Se qualcuno potrà uscire mezz’ora prima dal lavoro, lo farà.

La situazione tra ultras? Che messaggio vuole lanciare?

A Roma è successa una cosa grave, non capisco come dei tifosi possano darsi appuntamento per fare a botte. Ma questo non c’entra con la partita tra Siviglia-Lazio.

Quanto hanno influito gli infortuni?

Gli infortuni condizionano non poco. Non so quale sia la situazione di Inzaghi. La Lazio cercherà di mettere in campo la miglior formazione, noi faremo lo stesso. Dobbiamo concentrarci.

Immobile come va limitato?

Gli faremo gli auguri per domani. Speriamo che non festeggi segnando con un gol. Ciro è importantissimo per la Lazio, conosce questo stadio. Qui però non ha reso al meglio. Lo studiamo, ma non so come starà a livello di forma.

Siviglia-Lazio: l’arbitro del match

Siviglia-Lazio, sfida valida per la gara di ritorno dei sedicesimi di finale di UEFA Europa League, in programma mercoledì 20 febbraio alle ore 20:00 allo Stadio Ramón Sánchez Pizjuán, sarà diretta dal signor Anthony Taylor (ENG). Assistenti: Gary Beswick (ENG) – Adam Nunn (ENG) IV uomo: Lee Betts (ENG) ADD1: Stuart Attwell (ENG) ADD2: Martin Atkinson (ENG). Il direttore di gara inglese finora non aveva mai diretto una gara della Prima Squadra della Capitale. In passato, però, Taylor ha arbitrato squadre italiane in competizioni internazionali in cinque occasioni: il bilancio di questi match è di due vittorie, un pareggio e due sconfitte. In particolare, l’arbitro inglese dirigerà per la seconda volta consecutiva una squadra proveniente dal Girone H di questa Europa League: la scorsa settimana, infatti, Taylor ha arbitrato il match tra Shakhtar Donetsk ed Eintracht Francoforte conclusosi sul 2-2.

Siviglia-Lazio streaming: dove vederla in TV

Mercoledì alle 18 andrà in scena al Sanchez Pizjuan il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League tra Siviglia e Lazio. L’armata di Inzaghi è chiamata ad un’impresa, visto anche il ko rimediato in campionato contro il Genoa ed una numerosissima lista di infortunati. Di fronte i biancocelesti avranno una squadra ben attrezzata, che ha già messo in mostra le proprie qualità all’Olimpico, ma che è reduce dalla pesante sconfitta in Liga con il Villareal. La partita sarà trasmessa in diretta su Sky: gli abbonati a Sky Go potranno inoltre seguire il match in streaming su smartphone, tablet e PC.