Inzaghi: «Meritavamo di vincere, ora testa all’Inter. De Vrij? Non è detto che giochi…»

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo il pareggio per 2-2 tra Crotone e Lazio, ha dato la sua disamina il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi

Un punto che non soddisfa nessuno e lascia l’amaro in bocca alla Lazio. Il primo match-point è fallito e Simone Inzaghi ai microfoni di Mediaset Premium, ha commentato la partita: « É sicuramente un’occasione persa, dovevamo vincere. Era il primo dei due match point, sapevamo che non sarebbe stato semplice ma abbiamo concesso due gol che potevano essere evitati. L’occasione di Caicedo, la traversa, quella di Milinkovic, meritavamo di vincere ma ora pensiamo la testa deve andare subito all’Inter. Abbiamo due risultati su tre, ma giocheremo per vincere, è normale però che anche avere il pareggio a disposizione è un vantaggio. Vorrò una squadra coraggiosa, quella che ho sempre visto. Lo dico da tanto che si sarebbe deciso tutto all’ultima giornata, era destino che ci saremmo giocati tutto alla fine. Infortunati? Vedremo, cercheremo di portarli tutti nelle migliori condizioni, poi deciderò. Mi sono salutato alla fine con Zenga. Alla fine il pareggio non serve a nessuno. Prepareremo bene l’ultima gara, che giocheremo davanti ai nostri tifosi. Sarà fondamentale. In altre stagioni i punti che abbiamo fatto sarebbero bastati, quest’anno serve un altro sforzo per prenderci quello che ci meritiamo. Possiamo incidere sul nostro futuro, avremo un’altra possibilità.

DE VRIJ – Inzaghi continua:  «Per lui sarà per lui una settimana normale, si preparerà come ha sempre fatto. Sono l’allenatore, ho la responsabilità delle scelte e scioglierò io il dubbio per la gara con l’Inter. É un grande professionista, anche oggi è stato bravissimo, sono molto contento di averlo allenato. Per domenica farò delle valutazioni, non è detto che giochi. Wallace ha fatto bene, Caceres sta bene e ritornerà anche Luiz Felipe dalla squalifica».

L’allenatore biancoceleste è poi intervenuto in conferenza stampa: «Abbiamo creato tanto, il Crotone ha fatto la sua partita, noi abbiamo sprecato troppo. Caicedo e Milinkovic hanno avuto due ottime occasioni nel finale, si vede che era destino che finisse così. Ci giocheremo tutto domenica davanti ai nostri tifosi. Dovevamo difendere meglio, sul primo gol abbiamo perso la marcatura di Simy, dovevano essere più bravi ad evitare determinate ripartenze e non subire il gol del 2-1. Adesso dobbiamo stare a petto in fuori, domenica giocheremo all’Olimpico in uno stadio quasi interamente biancazzurro. de Vrij fuori con l’Inter? Ci sarà il rientro di Ramos, può fare il centrale, farò le mie valutazioni. de Vrij è un professionista, anche questa settimana c’erano dei dubbi sul suo impiego. Oggi ha fatto un’ottima gara. Poco furore agonistico oggi? Nel primo potevamo fare di più e uccidere la partita, nel secondo non siamo stati fortunati con la traversa di Caicedo, poi dopo il 2-1 ho visto una Lazio lucida e avremmo meritato il 3 a 2. Gol Simy? E’ una concomitanza di colpe di Radu de vrij, ma mi arrabbio di più con quelli davanti che hanno perso palla su Martella. Meriti del Crotone? Ha fatto la sua gara, combattuta al 1000 per 1000, ha fatto 20 punti nel girone di ritorno, in altri campionati sarebbe probabilmente già salvo. Per domenica mi auguro di portare tutti a disposizione, Luis Alberto è il più difficile, Lukaku, Parolo e Immobile ci proviamo, è una corsa contro il tempo».

Infine a Lazio Style Channel: «Ne avrei fatto a meno di arrivare a questo atto finale ma evidentemente è destino e quindi stasera c’è delusione, come giusto che sia, ma da domani penseremo all’Inter. Servirà una gara importante e cercheremo di farla. Nel primo tempo la squadra non mi è piaciuta, mentre nella ripresa ha avuto spirito, non è stata fortunata perché sull’1-1 abbiamo preso una traversa clamorosa con Caicedo, ma sono convinto che si possa fare l’impresa che vorrebbe dire andare in Champions League e ce la metteremo tutta domenica all’Olimpico. La mia testa era a questa partita, avevamo un match point importante che non abbiamo sfruttato e dovremo cercare di sfruttarlo domenica prossima. Probabilmente è destino che fosse così, ci aspetta una settimana intensa di lavoro, dobbiamo preparare una partita che non sarà semplice né per noi né per l’Inter, ci manca un tassello per centrare una Champions che sarebbe strameritata»

Articolo precedente
wallace inter-lazio infermeriaWallace: «Nulla è perduto. Dobbiamo vincere l’ultima e festeggiare davanti ai nostri tifosi»
Prossimo articolo
Immobile lazioFormello – Un giorno di riposo concesso da Inzaghi: Immobile, Parolo e Luis Alberto ci provano