Serie A, Tommasi: «Il calcio non è una priorità ed è necessario cambiare abitudini»

tommasi
© foto www.imagephotoagency.it

Il numero 1 dell’AIC ha espresso la sua in merito al ritorno sui campi e di come sia importante combattere il contagio

L’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha bloccato l’Italia e con lei la maggior parte delle strutture che la sorreggono: lo sport infatti ha subito grandi cambiamenti. La Serie A ad esempio è per il momento sospesa ed è a rischio il ritorno sul campo per terminare la stagione. Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, si è espresso in merito alla posizione che adotterà l’AIC nei prossimi mesi sul tema campionato. Ecco le sue parole al Corriere della Sera:

«Siamo disponibili a fare la nostra parte. Ma prima bisogna capire se riprenderemo a giocare oppure no. La priorità è la salute di tutti, anche dei giocatori. Sento parlare di squadre che vogliono allenarsi, noi seguiamo il protocollo della federazione medici. Il momento è difficile e dobbiamo mettere delle priorità. Il calcio ora non lo è. Dobbiamo capire che è necessario cambiare abitudini. Il tema della sostenibilità del sistema interessa anche a noi e vogliamo che venga preservato l’equilibrio economico». 

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy