Simeone: «Così siamo diventati campioni. Se la Lazio si ripeterà? No comment»

cholo simeone atletico madrid
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, Simeone ricorda la vittoria contro la Juventus che aprì la corsa verso lo Scudetto: le parole de El Cholo

Trascinatore e motivatore. Impossibile parlare dello Scudetto della Lazio, senza parlare di Simeone. El Cholo segnò il gol vittoria contro la Juventus, la rete che diede lo sprint a quella squadra per prendersi la vetta. L’ex centrocampista, a Il Messaggero, ha ricordato quella cavalcata conclusasi il 14 maggio 2000:

«Già mentre ero in aria avevo visto che la palla sarebbe entrata. Da quel momento in poi tutti i nostri pensieri si concentrarono sul diventare campioni. È stato un momento chiave perché ogni partita a Torino è molto dura. Ho fatto un gran gol di testa su un cross di Veron. Ricordo che durante stagione lo svantaggio dalla Juve aumentò fino a 9 punti e la possibilità di raggiungere il titolo sembrava lontana. Però ci sono dei momenti importanti che segnano il percorso di una squadra. Per esempio abbiamo vinto una partita molto sofferta a Bologna e un’altra molto difficile a Piacenza, e segnai in entrambe le trasferte. Non posso dimenticare le quattro reti nelle quattro gare finali della stagione. Se la Lazio si ripeterà quest’anno? No comment».

Le parole di Simeone per La Gazzetta dello Sport

«Avevamo vinto l’ultima partita che dovevamo giocare, in casa all’Olimpico contro la Reggina. Il nostro incontro terminò parecchio prima di quello della Juventus, ritardato dalla pioggia di Perugia. La cosa fece sì che restammo ad aspettare il risultato nello spogliatoio e io decisi di docciarmi, perché a Perugia c’era ancora parecchio da giocare. Quando mi avviai verso la doccia mi dissero che aveva segnato il Perugia. Era l’inizio della ripresa, mi fermai e non mi mossi più: restai li fino a che non finì la partita, con la sconfitta della Juve grazie alla quale eravamo campioni d’Italia».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy