Rodrigo Caio, la pista si raffredda: il San Paolo aumenta le pretese. E si inserisce anche il Milan…

galliani seriea lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Gli acquisti estivi di Wallace e Bastos hanno arricchito il reparto difensivo, completata poi dagli olandesi de Vrij e Hoedt. Il ds Tare sta cercando adesso di piazzare Mauricio e Bisevac, se entrambi dovessero lasciare la capitale le sorprese per mister Inzaghi non terminerebbero. Il dirigente biancoceleste sogna sempre il brasiliano Rodrigo Caio, in finale alle Olimpiadi con il suo Brasile. Il classe ’93 inoltre fra 15 giorni sarà in possesso di passaporto comunitario, elemento non indifferente all’interno della trattiva. Il presidente del San Paolo, Leco, è intervenuto ai microfoni di Foxsport.com.br per sottolineare la voglia di trattenere il suo gioiellino: «Confido nell’intermediazione di Ricardo su Rodrigo. Spero che lunedì possa tornare con la medaglia al collo come campione olimpico. Sta facendo bene e certamente le sue prestazioni saranno apprezzate anche da altre squadre, ma speriamo che Ricardo possa contare su di lui nella realizzazione di una squadra molto forte». E in merito proprio alle richieste sul mercato, dichiara: «Ufficialmente non abbiamo ricevuto alcuna proposta, ma sappiamo che esiste un interesse non solo del Siviglia, ma anche di altri. Ha dimostrato di essere un giocatore di grande qualità e personalità alle Olimpiadi. Il tutto è ancora da definire». La richiesta per la cessione del cartellino è salita a 15 milioni di euro e, secondo Gianlucadimazio.com, nelle ultime ore si sarebbe aggiunta la concorrenza prepotente del Milan. Probabilmente il matrimonio fra Lazio e Rodrigo Caio non s’ha da fare, almeno per ora.