Connettiti con noi

Nazionali

Qual. Mondiali, il Sudamerica si ferma causa Covid: Correa resta a Roma

Pubblicato

su

A causa di una nuova ondata di Covid-19, sono state rinviate le Qualificazioni Mondiale in Sudamerica: Correa resta a Roma

A causa di una nuova ondata della pandemia da Covid-19, la Federazione, come riporta La Gazzetta dello Sport, ha deciso di rinviare le 10 partite che si sarebbero dovute disputare dal 25 al 31 marzo per le Qualificazioni Mondiali. E così sono diversi i club in Italia che sorridono, dato che eviteranno non solo di stancare i propri calciatori ma anche di dovergli fare rispettare una lunga quarantena al rientro.

Chi arriva dal Brasile, dove sta infervorando una delle variante del virus, deve rispettare 14 giorni di quarantena e così diversi “italiani” come Lautaro Martinez, De Paul, Correa, Simeone, Martinez Quarta, Arthur e Danilosarebbero stati costretti a rientrare quasi a metà aprile. Sorridono quindi sia Conte che anche Pirlo, ma anche Gasperini e Simone Inzaghi.

Advertisement