Primavera – Lazio ancora senza vittoria: contro l’Udinese arriva solo un punto

bonatti primavera
© foto Lazionews24

Allo Stadio Comunale di Manzano è andata in scena Udinese-Lazio, partita valida per la seconda giornata del campionato primavera

Allo Stadio Comunale di Manzano si è giocata Udinese-Lazio. In casa biancoceleste Andrea Bonatti ha dovuto fare i conti con le assenze di Al Hassan, Bari, Jorge Silva, Lukaj e Maloku. Tali indisponibilità hanno costretto il tecnico bresciano ad affrontare un altro match senza attaccanti di ruolo, essendo Sarac e Rezzi nati come centrocampisti. Le loro caratteristiche tecniche portano i propri compagni a sviluppare la manovra di gioco attraverso modalità differenti. Meccanismi che sono da rodare con il passare del tempo, in attesa della disponibilità dei cinque assenti. Nel frattempo Bonatti deve ancora rimandare i così agognati 3 punti…

PRIMO TEMPO – La prima frazione di gioco vede una deludente Lazio contrastare i più attivi attaccanti della compagine friulana. La prima occasione per la Lazio arriva al 5′, con una semirovesciata tentata da Rezzi, ma non andata a buon fine. Al 25′ c’è un’occasione ancora più nitida per gli aquilotti, Sarac colpisce di testa a porta vuota, ma il difensore dell’Udinese Donadello salva a poca distanza dalla linea di porta. Molto bravo anche il portiere biancoceleste Rus, resosi protagonista di diversi interventi di notevole fattura. Per i bianconeri da sottolineare l’ottimo primo tempo di Garmendia, la stellina spagnola ha creato non poco scompiglio tra le fila capitoline.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione vede ancora un monologo bianconero soprattutto in fase di palleggio. Al 49′ occasione colossale per i friulani con Kubala che, a tu per tu con Rus, aspetta troppo e si fa murare la conclusione dal biancoceleste Kalaj. Al 63′ il capitano laziale Miceli, su sponda di Javorcic, tenta una conclusione potente che si spegne sul fondo. Tre minuti più tardi arriva la prima sostituzione per Bonatti: esce Sarac ed al suo posto entra Marchesi. Al 73′ un’altra nitida occasione per i biancocelesti, il neo entrato Marchesi serve di prima Spizzichino che effettua la conclusione sull’estremo difensore friulano Pizzignacco. Due minuti più tardi ecco arrivare la seconda sostituzione per la Lazio: dentro Del Signore fuori Javorcic. Spizzichino, uno dei più attivi tra i biancocelesti, tenta uno slalom tra i difensori bianconeri, ma alla fine viene chiuso dopo un’ottima azione. All’87’ Bonatti effettua il terzo ed ultimo cambio per gli aquilotti: esce Aliaj ed entra Fidanza. Al 90′ vengono confermati 5 minuti di recupero. Fidanza sfrutta la sua freschezza e si guadagna un calcio di punizione, che viene mal sfruttato dal capitano Miceli, effettuandolo troppo velocemente e senza precisione. Il match si conclude al 90’+5′ sul punteggio di 0-0.