Pioli: «Lotito è un presidente originale. Alla Lazio ho un solo rimpianto…»

pioli
© foto www.imagephotoagency.it

Grandi gioie e grandi delusioni hanno costellato il periodo di Stefano Pioli sulla panchina della Lazio, oggi si racconta così

Stefano Pioli non dimentica la Lazio. Esperienza agrodolce quella dell’ex mister biancoceleste, dalla Champions League all’esonero in meno di un anno. Il tecnico si è raccontato in un’intervista al Corriere dello Sport e non ha potuto non parlare del suo periodo sulla panchina della prima squadra della Capitale: «Non sono sorpreso dalla vittoria in Supercoppa della Lazio, non poteva durare in eterno la maledizione Juventus. Era successo anche a me di affrontare i bianconeri in finale di Coppa Italia e quella sconfitta è ancora oggi il mio più grande rimpianto, perché a quell’ambiente sono rimasto legato». E sulla dirigenza: «Lotito è un presidente originale, ma che ha sempre lavorato bene. Tare un diesse atipico, capace di individuare giocatori di qualità e di livello. Inzaghi? La seconda stagione è sempre più complicata, ma l’ha cominciata nella maniera migliore conquistando un trofeo».