Marino: «Lazio e Napoli esprimono il miglior calcio». E su Milinkovic…

© foto www.imagephotoagency.it

Il parere del grande esperto di calcio Pier Paolo Marino sul momento della Lazio e sui suoi migliori interpreti

Un nuovo bivio stagionale si pone sul cammino della Lazio. La compagine biancoceleste questa sera si gioca il passaggio ai quarti di Europa League tra le mura amiche della Dinamo Kiev. Un impegno tutt’altro che semplice, ma comunque alla portata. E’ questo anche il pensiero di Pier Paolo Marino, ex dirigente sportivo di Napoli e Atalanta, che ha parlato ai microfoni di ElleRadio. Ecco il suo commento sul match e non solo: «La Lazio rimane la vera rivelazione della stagione, si trova in alta classifica grazie a un mercato condotto in maniera estremamente intelligente dalla società. Stasera l’impresa può riuscire, guarderò la partita con molta curiosità. I biancocelesti giocheranno in maniera molto offensiva e quando la squadra di Inzaghi scende in campo lo spettacolo non manca mai».

RISULTATI NEGATIVI – «Una squadra nel suo modulo tattico è un insieme che deve trovare i suoi equilibri, la Lazio li ha trovati nella fase offensiva, maggiormente. In difesa invece concede qualcosa, migliorare questo aspetto magari anche attraverso l’utilizzo di meno giocatori offensivi contemporaneamente potrebbe far compiere passi avanti importanti. Al momento comunque ritengo che dopo il Napoli la Lazio sia la squadra che esprime il miglior gioco in Italia».

TOP PLAYER – «Immobile, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic e Felipe Anderson, sono questi i quattro fuoriclasse della squadra, senza dimenticare altri ottimi giocatori come De Vrij. Lucas Leiva si è imposto come un vero direttore d’orchestra per la Lazio. Felipe Anderson forse pecca in continuità ma è straordinario. Immobile come realizzatore si sta dimostrando implacabile, ritengo il suo gol a Cagliari una prodezza voluta e non trovata per caso come ha detto qualcuno. Milinkovic, ormai si è visto, ha tutto per diventare un campione».

Articolo precedente
de vrij calciomercato lazio interDe Vrij-Inter, accordo raggiunto: manca solo l’ultimo ostacolo da superare
Prossimo articolo
DamatoLazio-Bologna, arbitra Damato: la vittoria biancoceleste manca da quattro anni