Papà Inzaghi racconta i retroscena di Simone e la sua Lazio

simone pippo inzaghi
© foto www.imagephotoagency.it

Giancarlo Inzaghi, papà di Simone e Filippo racconta alcuni retroscena del mister biancoceleste e la sua Lazio a Dribbling

Un padre e due figli, entrambi allenatori, che hanno grandi ambizioni: Simone e Filippo Inzaghi sono la rivelazione dei campionato di Serie A e B. Il tecnico biancoceleste è terzo in classifica, a un soffio da Inter e Juventus mentre il mister del Benevento staziona al primo posto della serie cadetta con ben 12 punti di vantaggio dalla seconda. Giancarlo Inzaghi non può che essere orgoglioso del lavoro che stanno svolgendo i figli e durante la trasmissione Dribbling della Rai, ha raccontato alcuni retroscena:

«Mi hanno regalato tanti bei Natali, e così è stato anche quest’anno. Il cammino è ancora lungo e spero riescano a continuare così. Con Simone non parliamo di scudetto. La lotta è dura, ci sono troppe corazzate in mezzo. Mentre con Filippo non pronunciamo la parola promozione. Dico solo che il viaggio è partito benissimo. Immobile è il mio compagno di carte quando li raggiungo ad Auronzo, gli insegno molto dato che a carte non è bravo come in campo. Di solito in coppia perdiamo contro Simone e Peruzzi. Ogni anno faccio una settimana di ritiro con uno, e una settimana con l’altro. Simone accetta meglio le critiche di Filippo, è scherzoso ma ha carattere. Se in tv sorride significa che dentro lo spogliatoio è successo qualcosa. Quando ha vinto la Supercoppa ha chiamato me prima di andare in tv a parlare. Ci sentiamo ogni giorno da una vita».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy