Pancaro: «Lukaku è più forte di me». E su Keita…

© foto www.imagephotoagency.it

L’intervista a Pippo Pancaro, ex terzino di Lazio, Milan e Cagliari. Oltre che della sfida di domenica, l’allenatore calabrese ha parlato della sorpresa Inzaghi e dei giovani Keita e Lukaku

Ha vestito la maglia della Lazio nel periodo più roseo della storia biancoceleste, vincendo uno Scudetto, due Coppe Italia, due Supercoppe Italiane, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa Europea. Giuseppe Pancaro, soprannominato da tutti gli amici ‘Pippo’, ex terzino e compagno di squadra di Simone Inzaghi, ha rilasciato un’intervista per le colonne del quotidiano romano ‘Il Tempo’, dove ha affrontato molti temi. Si inizia dal mister dei capitolini: «Inzaghi sicuramente ha stupito tutti, i risultati che sta ottenendo sono straordinari. La Lazio sta disputando un grande campionato, Simone è riuscito a tirar fuori il massimo da ogni giocatore. È un allenatore di grande qualità, mentre da giocatore era una persona con una grande passione per il calcio. Viveva 24 ore al giorno per questo sport e seguiva tutto, a qualsiasi livello, anche i campionati meno conosciuti. È sempre stato molto competente e oggi lo sta dimostrando alla guida di una squadra importante. Spesso mi vedo con Inzaghi e ne parliamo, siamo amici e ci frequentiamo».

KEITA E LUKAKU – Inevitabile poi parlare anche di Keita Baldé Diao, il giocatore più chiacchierato in questi giorni in casa Lazio, ma anche uno di quelli in campo più decisivi: «L’allenatore lo ha gestito alla grande, si è comportato come un tecnico di grande esperienza. È riuscito a fare il bene del ragazzo, della Lazio e di conseguenza anche il suo. È stato intelligentissimo. Keita è un talento». Un altro giocatore che ha stupito gli addetti ai lavori, dopo un inizio fra luci e ombre, è il terzino belga Jordan Lukaku, che quando è stato chiamato in causa da Inzaghi, ha sempre fatto bene: «E’ più forte di quanto non lo fossi io, ha una grandissima velocità che gli permette di coprire tutta la fascia, ha qualità e tecnica, è un buon giocatore soprattutto in prospettiva. Deve giusto disciplinarsi di più tatticamente, ma il potenziale è enorme, la Lazio ha in casa il terzino del futuro».

CAGLIARI – Infine sul Cagliari, prossimo avversario dei biancocelesti in campionato e altra ex squadra di Pancaro: «La Lazio proverà a vincere la gara, l’obiettivo è l’Europa e quindi diventa fondamentale mantenere il passo. Le altre corrono tutte e anche i biancocelesti dovranno continuare a farlo, ma Inzaghi preparerà sicuramente bene l’appuntamento. Fare risultato pieno a Cagliari però non è mai semplice».