Le pagelle di Torino-Lazio: Milinkovic mostruoso! Caicedo non delude, ancora super Leiva. Bene la difesa

kezman
© foto www.imagephotoagency.it

Le pagelle di Torino-Lazio 0-1, match valido per la 35^ giornata del Campionato Serie A TIM

La corsa Champions continua senza esclusione di colpi. Questa sera allo Stadio Olimpico Grande Torino si è giocata una sfida tutt’altro che semplice. Ecco le pagelle dei biancocelesti.

STRAKOSHA 6: Si supera all’8′ su una conclusione potente dell’ex De Silvestri. Per il resto della prima frazione non viene impegnato. Nella ripresa l’unico pericoloso è l’insidioso cross di Ljajic al 59′, ma il portierone biancoceleste salva tutto.

LUIZ FELIPE 6,5: Partita molto attenta la sua. ottime chiusure e buonissimi interventi, la sua crescita è visibile di partita in partita. Ha le basi per diventare un buonissimo difensore e si vede.

DE VRIJ 6,5: prestazione molto solida costellata da diverse coperture ottimamente effettuate e dal bellissimo lancio per Milinkovic-Savic in occasione del rigore poi sbagliato da Luis Alberto.

RADU 6: Buon primo tempo, ma deve lasciare il campo al termine della frazione di gioco per un problema muscolare. (46′ CACERES 6,5: Sostituisce degnamente l’infortunato Radu e non lo fa rimpiangere).

MARUSIC 6: Si propone spesso in avanti e mette in difficoltà la difesa granata. Dovrebbe provare maggiormente delle iniziative personali.

MURGIA 6,5: Ottimo primo tempo; al primo minuto ha la palla per portare in vantaggio i suoi, ma non riesce a battere Sirigu. Sostituisce bene l’infortunato Parolo e non disdegna neanche la conclusione in porta. Numerosi gli inserimenti effettuati dal ragazzo dell’EUR.

LEIVA 7: Partita di grande gestione del pallone e buona prova tattica; al 33′ ha anche un’ottima occasione ma viene fermato da Sirigu, il portiere sardo si ripete ancora una volta su di lui al 55′. Avviandoci verso la fase conclusiva le Campionato possiamo dire a tutti gli effetti di avere di fronte uno dei migliori della Serie A.

MILINKOVIC-SAVIC 8: Grandi aperture e molti giochi di suola. Il Sergente con l’infortunio di Immobile prende sulle proprie spalle la squadra segnando la rete del vantaggio al 56′ battendo Sirigu di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Poi nel finale sfiora anche la doppietta personale con un grandissimo destro al volo.

LULIC 6,5: Il capitano biancoceleste gioca un buon primo tempo, mostrando tenacia ed esperienza. Numerose intuizioni dalla sua fascia. Nella ripresa si vede poco.

LUIS ALBERTO 5: Con Immobile si rende sempre pericoloso, ma la prematura uscita dal campo del bomber partenopeo rende grigio il primo tempo dello spagnolo. Al 22′ sbaglia il rigore procurato da Milinkovic-Savic. Poi cala nella ripresa. (77′ LUKAKU 6: Entra abbastanza bene in partita. Dà il suo contributo, anche se con poco tempo a disposizione).

IMMOBILE: SV. (14′ CAICEDO 6,5: Si sbraccia e lotta come un leone ma spesso si estranea dal gioco, venendo tagliato fuori dalla difesa granata. Viene richiamato da Inzaghi numerose volte, ma pian piano si sveglia e diventa davvero immarcabile con il suo strapotere fisico, mettendo in serie difficoltà Sirigu. Un leone).

ALL. INZAGHI 6,5: Partita molto tattica, ma le cose si complicano maggiormente con il presunto stiramento di Immobile e un problema muscolare che costringe Radu ad abbandonare il campo. Magari poteva inserire Felipe Anderson al posto di Caicedo, ma serviva una punta fisica che facesse da riferimento per il centrocampo capitolino e la sua scelta si è rivelata esatta.

Articolo precedente
irratiLa moviola di Torino-Lazio: ordinaria amministrazione per Irrati
Prossimo articolo
live calciomercato lazioMilinkovic: «Un gol per la Champions. Ora vinciamole tutte!»