Connettiti con noi

Campionato

Pagelle Atalanta-Lazio 2-2: Pedro è decisivo, Immobile da record. Non bene i terzini

Pubblicato

su

I voti e i giudizi ai protagonisti del match valido per la decima giornata di campionato tra Atalanta e Lazio: le pagelle

 Atalanta e Lazio sono scese in campo al Gewiss Stadium per l’undicesima giornata del campionato di Serie A. Le pagelle dei protagonisti del match:

REINA 6 – Forse non è perfetto sul bolide di Zapata ma poi si riscatta con una grande uscita e con una bella partita tra i pali. Non può nulla nel finale.

HYSAJ 5,5 – Spostato sulla destra, più fase di contenimento che fase offensiva. Non sempre trova il tempo per la giocata giusta, come nel gol del 2-2.

LUIZ FELIPE 6,5 – Ammonito alla mezz’ora, tiene botta alla grande. Esulta nella ripresa quando prende il tempo e chiude alla perfezione Zapata con una scivolata in bello stile. Senso di quanto ci tenesse, di quanto fosse attento e partecipe.

ACERBI 6 – Bello il duello con gli attaccanti della Dea. Tiene botta con Zapata. E’ sempre un riferimento lì in mezzo.

MARUSIC 5,5 Non particolarmente perfetto sull’azione dell’1-1 di Zapata. Qualche difficoltà di troppo con gli avanti nerazzurri.

MILINKOVIC-SAVIC 6 – La Dea pressa alto? Tranquilli, c’è il Sergente da sfruttare. E lo fa benissimo. Peccato per qualche errore di precisione con il pallone tra i piedi in situazioni vantaggiose, ma gran partita. E che eleganza! Mezzo voto in meno perché sul 2-2 non è perfetto.

CATALDI 7 – Sua la giocata nell’azione del gol. Sempre lui ad azionare Immobile a inizio ripresa. Non sono però solo queste le sue intuizioni. Gara gagliarda e di qualità. (77′ LEIVA 6 – E’ presente, entra subito in gara. Ottimo approccio)

LUIS ALBERTO 6,5 – Corre e si sacrifica ma inventa e fa gioco. Uno dei più attivi nella trequarti atalantina. Ha fatto di tutto per dimostrare di meritarsi questa titolarità. (68′ BASIC 6,5 – Entra e si inserisce alla perfezione, servendo l’assist a Ciro)

FELIPE ANDERSON 5,5 – Dei tre del tridente offensivo è quello che si è visto di meno stasera. Poco servito dai compagni ma anche poco brillante e reattivo. (77′ RAUL MORO 5,5 – Protagonista nel contropiede del mancato 1-3. Se fosse entrata forse sarebbe stata un’altra partita)

IMMOBILE 7,5 – Lavora bene in profondità. Sempre in partita, costringe i difensori dell’Atalanta a vivere sul chi va là. Propizia il gol, poi ne sbaglia un altro (bravo Musso) e trova l’1-2: preso Piola a 159! (85′ MURIQI S.v.)

PEDRO 7,5 – Secondo gol consecutivo per lo spagnolo: si fa trovare pronto al posto giusto nel momento giusto. E sul raddoppio c’è il suo zampino: giocata pazzesca, di gran qualità!