Odi et amo, Pandev torna all’Olimpico: “A Roma anni bellissimi, ma…”

© foto www.imagephotoagency.it

Odi et amo. Pandev e la Lazio, come Catullo e Lesbia. Ebbene sì, il macedone arrivò nella capitale sconosciuto, la società si coccolò il suo talento lo fece crescere ritrovandosi un vero e proprio fenomeno. Gol indimenticabili: la doppietta contro il Real Madrid, i centri al derby, il capolavoro a Torino. Poi si consumò l’amore, arrivò il contrasto con la società, risolto nel peggiore dei modi: sei mesi di inattività per il giocatore che poi vinse la causa con Lotito. Riuscì  a svincolarsi ed a trasferirsi all’Inter di Mourinho, dove vinse il Triplete. Oggi Pandev torna all’Olimpico, in una partita speciale per l’attaccante partenopeo: “Per me la partita contro la Lazio è molto importante e sentita, anche dal punto di vista personale.- Ha commentato a La Repubblica – A Roma ho passato degli anni bellissimi e ho lasciato tanti amici, dando sempre il massimo per quella maglia. Ma non so come mi accoglieranno i tifosi: sono sempre imprevedibili.La Lazio è una squadra forte anche senza Klose e dopo due sconfitte di seguito avrà voglia di prendersi una rivincitaCon Lotito non mi sono lasciato bene, sono stati i sei mesi più difficili della mia vita e della mia carriera. Ma ormai è acqua passata, su quella storia non voglio ritornare più”.

Articolo precedente
Primavera, col Catania è 1-1… Bollini: “Meritavamo di più”
Prossimo articolo
Lazio – Napoli, le formazioni ufficiali: Hernanes dal 1′