Nazionale, il pareggio con l’Ucraina non fa passare la Serbia di Milinkovic

lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Nazionale, il 2-2 con l’Ucraina impedisce alla Serbia la qualificazione. Pochi minuti di gioco per Sergej

Il 2-2 raggiunto al ’93 dall’Ucraina, già prima nel girone, toglie ogni speranza di qualificazione diretta della Serbia di Tumbakovic. I balcanici chiudono al terzo posto, dietro al Portogallo, l’altra qualificata. Il 2-0 della nazionale di Cristiano Ronaldo infatti rende inutile il risultato della Serbia. Poco più di dieci minuti solo per Sergej Milinkovic, subentrato all’82’ al posto di Radonjic. Non è ancora finita però per la Serbia: a marzo ci sarà la possibilità per provare a ottenere uno dei quattro posti vacanti per Euro 2020.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER —> QUI