Mihajlovic, insulti all’Olimpico: la ricostruzione della moglie – FOTO

mihajlovic
© foto www.imagephotoagency.it

Prima di Atalanta-Lazio, l’ex biancoceleste Mihajlovic è stato insultato da un addetto ai controlli: la dinamica dei fatti

AGGIORNAMENTO 13.00 – A fare chiarezza su quanto accaduto ieri sera è Arianna Rapaccioni Mihajlovic – moglie dell’allenatore – che ha tenuto a precisare la reale dinamica dei fatti: ad insultare l’ex biancoceleste non sono stati i tifosi della Lazio, ma un addetto ai varchi. La donna, tramite il proprio profilo Instagram, ha sottolineato come una situazione simile sarebbe stata improbabile dato il forte legame che intercorre tra il tifo laziale e Sinisa. Il responsabile dei controlli avrebbe apostrofato irriguardosamente l’attuale tecnico del Bologna dopo un futile battibecco.

È stato un pre-partita abbastanza movimentato ieri sera all’esterno dello stadio Olimpico. Oltre le camionette della polizia andate in fiamme (clicca qui per leggere la news), anche per Sinisa Mihajlovic c’è stato un momento di tensione: come testimoniano le immagini in fondo alla pagina, l’allenatore del Bologna ha inveito contro un tifoso, che in precedenza lo aveva insultato. L’ex calciatore biancoceleste è stato bloccato dalla polizia e altri sostenitori della Lazio, che hanno aiutato le forze dell’ordine a riportare la calma.