Connettiti con noi

News

Mancini boccia Kean: Nazionale senza la variabile impazzita

Pubblicato

su

Tra gli esclusi di Mancini dai convocati della Nazionale per Euro 2020 c’è Moise Kean, una scelta che fa discutere

A una decina di giorni dall’esordio agli Europei, prende sempre più forma la Nazionale di Roberto Mancini, ma non di Moise Kean. Il grande talento cresciuto nella Juventus non farà parte della spedizione azzurra, dopo essere stato estromesso dalla lista dei 28 convocati.

Una notevole delusione per il classe 2000 e certamente una sorpresa per molti tifosi italiani, che avranno invece senza troppa fatica digerito le esclusioni dei vari Castrovilli, Biraghi, Grifo, Lazzari, Ferrari e Raspadori. Il carattere bizzoso di Moise sembrava proprio in questa stagione giunto a discreta maturazione, al culmine di un percorso con il Paris Saint Germain che lo ha visto spesso e volentieri protagonista al punto anche di relegare un certo Icardi in panchina. Oltretutto il Mancio in più occasioni aveva dimostrato di apprezzarne le qualità, ricevendo in cambio prestazioni all’altezza della situazione.

Forse il Commissario Tecnico non avrà gradito la fumosa performance contro San Marino, forse la condizione fisica di Kean non fornisce le necessarie garanzie, forse l’atteggiamento osservato in questi primi giorni di ritiro non è piaciuto. Forse una o forse tutte, le ragioni della bocciatura sono lecite e indiscutibili.

LEGGI L’EDITORIALE COMPLETO SU CALCIONEWS24

Advertisement