Luis Alberto e Milinkovic, da più presenti a più sostituti

luis alberto
© foto www.imagephotoagency.it

I numeri non mentono, la parabola negativa di Milinkovic e Luis Alberto continua

Un momento no che dura dall’inizio di questa stagione. Se lo scorso anno Milinkovic-Savic e Luis Alberto erano due delle punte di diamante della Lazio ora le cose sembrano essere cambiate. Le prestazioni sottotono infatti hanno fatto crollare anche in Inzaghi la certezza che i due giocatori debbano essere sempre impiegati in ogni partita. Per questo motivo il serbo e lo spagnolo in questo inizio di campionato si sono stati richiamati in panchina con percentuali molto più alte rispetto al campionato scorso: nelle 16 partite disputate fino ad ora (12 di campionato e 4 di EL), il Sergente (che ne ha giocate 15) e il Mago (con 11 presenze, di cui 10 da titolare) sono stati sostituiti ben 7 volte. E se nella scorsa stagione il numero 21 era il quarto giocatore più utilizzato nella Lazio con una percentuale di sostituzione del 20.83% oggi i numeri salgono al 46.66%; stessa sorte, se non peggiore, quella del Mago che ha visto salire la sua percentuale dal 36.17% al 63.63% con 7 sostituzioni in 11 presenze. I due giocatori devono necessariamente ritrovarsi, devono riprendersi per mano la Lazio e accompagnarla come lo scorso anno nella corsa Champions.

Articolo precedente
MurgiaItalia Under 21, gli Azzurrini si arrendono all’Inghilterra: solo panchina per Murgia
Prossimo articolo
InzaghiInzaghi, come il mister ha plasmato la sua Lazio